Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Friuli Venezia Giulia Costa Friulana Muggia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Muggia

Descrizione

Affacciato sul Golfo di Trieste, Muggia rappresenta l'ultimo lembo d'Istria rimasto all'Italia, dopo i Trattati di Parigi del 1947, quelli di Londra del 1954 ed il Trattato di Osimo del 1975. Visto dal mare, le pietre bianche d'Istria e le case colorate formano un tutt'uno armonico con le colline carsiche verdeggianti.
Sebbene le prime notizie certe sull'origine del borgo risalgano all'anno Mille, quando in prossimità del porticciolo, a valle, si formò un centro chiamato Borgolauro, il rinvenimento di importanti reperti archeologici nella zona alta del promontorio, hanno rivelato la presenza di ben due castellieri protostorici (Santa Barbara e Muggia Vecchia), risalenti all'Età del Bronzo.
Dopo la caduta dell'Impero Romano, Muggia fu assoggettato al Patriarcato di Aquileia; nel 1420 passò sotto il controllo della Repubblica di Venezia, condividendone le sorti fino al 1797. Dopo la breve parentesi napoleonica, divenne territorio dell'Impero Austro-Ungarico fino alla fine della Prima Guerra Mondiale, quando fu annesso al Regno d'Italia.
Siti di interesse:
- Castello di Muggia, è una fortezza trecentesca fatta costruire dal patriarca Marquardo, là dove un tempo sorgeva un antico castelliere, successivamente munito di torre dall'esercito romano. Dal 1991 è di proprietà dello scultore Villano Bossi che l'ha riportato agli antichi splendori.
- il parco Archeologico di Muggia Vecchia, dove è possibile ammirare le rovine dell'antico castrum, i resti delle mura di cinta, le porte urbiche, la trama delle abitazioni e delle strade.
- il Duomo dei Santi Giovanni e Paolo, di impianto romanico, assunse una veste gotico-veneziana nel corso del Quattrocento, con il rivestimento della facciata in lastre di pietra bianca. La facciata è dominata da un magnifico rosone con l'immagine della Madonna col Bambino al centro; l'interno è diviso in tre navate e sono ancora visibili resti di affreschi trecenteschi.
- il Municipio, a fianco al Duomo, venne in larga parte ricostruito dopo l'incendio del 1930. Sulla facciata sono ancora ben visibili i leoni di San Marco, gli stemmi delle più potenti famiglie di Muggia e dei potestà veneti presenti in città.
- la Chiesa di San Francesco, esempio quattrocentesco di gotico-veneziano, conserva all'interno le pietre tombali delle più importanti famiglie di Muggia, nonché tele del pittore veneziano Liberti.
- la Basilica romanica di Santa Maria Assunta, divisa in tre navate, è ciò che rimane del primitivo abitato del castrum Muglae. Richiama uno stile preromanico, diffusosi a partire dal X secolo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 22.324 volte.

Scegli la lingua

italiano

english