Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Friuli Venezia Giulia Costa Friulana Lignano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Lignano

Descrizione

Il toponimo richiama alla mente l'influenza romana a causa del suffisso "anus" aggiunto all'antroponimo "Lunius", anche se la tradizione popolare fa derivare il nome da "Lupignanum", con il significato di luogo infestato dai lupi.
Comune in provincia di Udine, si allunga tra il mare Adriatico e la laguna di Marano, sulla penisola a sinistra della foce del Tagliamento. È una famosa e molto frequentata stazione di soggiorno estivo e dispone di notevoli attrezzature alberghiere per il turismo balneare ed impianti termali. L'abitato, che si è adattato alle forme del piccolo triangolo di terra coperto dal verde sul quale è collocato, si divide in Lignano Sabbiadoro, Lignano Pineda e Lignano Riviera.
La zona fu colonizzata dai Romani, come dimostra il toponimo di chiara origine latina. Nel 1420 divenne parte della Repubblica di Venezia che lo concesse in feudo a diverse famiglie nobiliari, tra cui la famiglia dei Vendramin, signori di Latisana. Il porto di Lignano assunse sempre più importanza ed intorno ai primi dell'Ottocento si formò in quella zona un piccolo abitato. In alcune mappe del periodo compreso tra il XVI ed il XVII secolo, il piccolo lembo di terra è rappresentato ricoperto da boschi, interrotti solo da un piccolo mucchio di case, abitate per la maggior parte da pescatori. Prima dell'aprile del 1903 Lignano era solo un territorio geografico facente parte dei possedimenti della Serenissima e Marano. Acquisì importanza dal punto di vista turistico e si sviluppò notevolmente solo in epoca successiva.

Da vedere:
La chiesa quattrocentesca di Santa Maria fino al 1965 era situata a Bevazzana, fu ricostruita tra i pini di Lignano Sabbiadoro per salvarla dall'erosione del Tagliamento. Conserva dei pregevoli affreschi del XV secolo ed un'acquasantiera dello scultore Pilacorte.
La chiesa di San Zaccaria a Lignano Pineda
Il parco zoo Punta Verde è collocato sulla sinistra del Tagliamento, non distante dal mare, vi trovano rifugio numerose specie di animali esotici.
Villa Zuzzi, risalente al 1910, si trova sul lungomare, è in stile gotico, ma non mancano impronte in stile Liberty, tipico dell'epoca.
Gli antichi edifici rurali a Lignano Pineda risalenti al 1677.
Il Grandhotel realizzato nel 1930 dall'architetto Zanini.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 31.770 volte.

Scegli la lingua

italiano

english