Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

  • Matrimonio a Ravello in Costa di Amalfi

    Matrimonio a Ravello in Costa di Amalfi

    Sposarsi in Paradiso il tuo giorno più bello in Costiera Amalfitana Ravello Riviera di Napoli Salerno Campania Italia

  • Hotel Punta Tragara Capri

    Hotel Punta Tragara Capri

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Isola di Capri Napoli Campania Italia

  • Borgo San Michele Costa d'Amalfi

    Borgo San Michele Costa d'Amalfi

    Ospitalità di Qualità Villa Esclusiva Amalfi Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Salerno Campania Italia

  • Amalfi Transfer Tour

    Amalfi Transfer Tour

    Trasferimento ed escursioni in Costa d'Amalfi, Costiera Amalfitana Tour, lemon tour, trasferimenti Positano, Amalfi, Ravello Stazione...

  • Agriturismo Sant'Alfonso

    Agriturismo Sant'Alfonso

    Ospitalità Agrituristica di Charme Camere e Colazione, Bed and Breakfast, Ristorante Furore Eventi Matrimoni Costa di Amalfi Salerno...

tu sei qui: Home Basilicata Matera e provincia Matera

I più visitati in Matera

  • Hotel Palazzo Viceconte Matera

    La storia di Palazzo Viceconte è legata agli eventi della famiglia Venusio le cui origini risalgono all'antichità. I Venusio appaiono per la prima volta nel 1197 con i nomi di Guido e Ferrazzano Venusio contemporanei di Federico I, imperatore di Germania...

  • Palace Hotel Matera

    Il Palace Hotel di Matera, situato al centro della città, offre un servizio polivalente di elevata qualità attraverso una struttura moderna, elegante e funzionale concepita per soddisfare tutte le esigenze del turismo culturale e d'affari. Il Palace Hotel...

  • Hotel San Domenico al Piano Matera

    L'Hotel San Domenico al Piano, situato nel centro storico di Matera, a 50mt dalla centrale Piana Vittorio Veneto. Composto da 72 camere insonorizzate, delle quali 3 suites con vasca idromassaggio , tutte dotate dei più moderni comfort: accesso con scheda...

  • Hotel del Campo Matera

    Hotel del Campo Matera Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Ristoranti Matera Basilicata Italia

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Matera

View view

View

view

Descrizione

Seconda città della Basilicata, Matera, situata al confine con la Puglia, è prima di tutto la città dei Sassi, storico rione dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO sin dal 1993. Rappresentano un unicum tra gli esempi di città scavate nella pietra, dove gli insediamenti rupestri si sviluppano lungo le ripide pareti del canyon in cui scorre il torrente Gravina. Si presentano come una scultura gigantesca, un miracolo di urbanistica nel quale è possibile scorgere tanti elementi che si riferiscono alle varie vicende storiche succedutesi nel corso dei secoli: un groviglio di vicoli e viuzze, piazze, vicinati, grotte, chiese rupestri, cantine, abitazioni in parte scavate ed in parte costruite, il cui tetto a volte funge da sentiero o da pavimento per le altre abitazioni. Qui è possibile ripercorrere il cammino dell'umanità dal Paleolitico ai giorni nostri.
Abitata sin dai tempi più antichi, durante il periodo della Magna Grecia ebbe frequenti rapporti con le colonie meta pontine. Dopo la caduta dell'Impero Romano, l'area vide il susseguirsi di varie dominazioni: Longobardi, Saraceni, Bizantini, Normanni ed Aragonesi.
Nella Civita, cuore più antico della città dei Sassi, si erge la Cattedrale di Matera. Costruita nel 1270 in stile romanico pugliese presenta un impianto esterno a tre navate.
La statua della patrona della città di Matera, Maria Santissima della Bruna sovrasta la porta maggiore della facciata principale. Sulle pareti laterali sono raffigurate le statue dei santi Pietro e Paolo, di Sant'Eustachio e Santa Teopista, patrono anch'egli della città dei Sassi al quale è dedicata la chiesa sottostante le fondamenta del Duomo. In alto un meraviglioso rosone simboleggia la ruota della fortuna.
Menzioniamo, ancora, il Convento di Sant'Agostino, edificato nel 1594 sui resti di un'altra chiesa dedicata a Santa Maria delle Grazie, a sua volta derivata dall'ampliamento della chiesa rupestre di San Guglielmo; la Chiesa di San Giovanni Battista, edificata nel 1233, e la Chiesa di San Vincenzo di Martella.
Dall'VIII al XIII secolo d.C., centinaia di monaci confluirono nella zona creando chiese scavate nelle grotte, molte sotterranee e moltissime stupendamente affrescate e da tutti riconosciute come massime espressioni dell'arte rupestre. Di tutte le chiese rupestri quella di S. Maria della Valle, detta La Vaglia, è la più grande e ha una facciata esterna che risale al 1303, mentre l'interno è caratterizzato da numerosi affreschi del XIV secolo.
Di grande importanza anche la Cripta del Peccato Originale, posizionata lungo la Gravina di Picciano, a 14 km da Matera. Questo particolare luogo di culto risalente al IX secolo, rappresenta uno straordinario esempio dell'altissimo valore raggiunto dall'arte pittorica del periodo.
Le altre chiese, quelle meglio conservate, sono comprese all'interno dello stesso tessuto urbano dei Sassi. Tra queste il monastero di S. Lucia delle Malve, il Convicinio di S. Antonio, la chiesa di Santa Maria de Idris, la chiesa di San Giovanni in Monterrone, la chiesa di Santa Barbara, la chiesa della Madonna delle Virtù, la chiesa San Nicola dei Greci.
Interessante è anche il Castello di Tramontano, in stile aragonese, e rimasto incompiuto per l'uccisione del conte Giovanni Carlo Tramontano da parte della popolazione vessate dalle ingenti tasse, il seicentesco Palazzo Lanfranchi e la fontana ferdinandea, fatta costruire da Ferdinando II di Borbone nel 1832.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 118.018 volte.

Scegli la lingua

italiano

english