Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Liguria Cinque Terre e Golfo dei Poeti Manarola

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Manarola

Descrizione

Il nome probabilmente deriva dal latino Manium arula (piccolo tempio dedicato ai Mani) o forse da magna rota (grande ruota da mulino), nome che tradisce l'antica vocazione agricola della cittadina. Grumo di case alte e strette dipinte a colori vivaci che dominano un piccolissimo porto. E' una frazione del comune di Riomaggiore, in provincia di La Spezia. Le tipiche case torri si affacciano sulla strada principale, ricavata coprendo un corso d'acqua. Il paese prosegue arrampicandosi sulla roccia, in un intreccio di stradine strette, inserendosi in un paesaggio naturale tra i più aspri e selvaggi della Liguria. La cittadina ligure è un esempio di come la caparbietà dell'uomo ha prevalso sull'asprezza del territorio. Manarola non annoia mai, ogni angolo riserva sorprese incredibili, basta non avere fretta e guardarsi intorno con curiosità.
Fu creata dalle popolazioni che dalla Val di Vara e da Volastra, insediamenti di origini romane, si spostarono verso il mare alla ricerca di una via di accesso privilegiata per il commercio e lo sfruttamento di nuove opportunità e risorse. Nella seconda metà del Duecento il paese era sotto il dominio dei Fieschi di Lavagna i quali, da tempo in lotta con la Repubblica di Genova, furono battuti da una flotta di 14 galee nel 1273. Sotto il controllo di Genova conobbe un notevole sviluppo divenendo uno dei maggiori produttori di vino ed olio.

DA VISITARE:

La parrocchiale di San Lorenzo, in stile gotico, risalente al 1338, al cui interno è possibile ammirare un crocifisso del'400 ed un polittico dello stesso periodo, nonché un trittico risalente al XV secolo raffigurante San Lorenzo ed i Ss. Antonio abate e Bernardino.
Il campanile bianco eretto nel XIV secolo, a pianta quadrata, fu edificato a scopo di difesa e di avvistamento.
Il quattrocentesco Oratorio dei Disciplinati della Santissima Annunziata e l'antico ospedale di San Rocco.
Punta Bonfiglio su cui si snoda un percorso che collega la Marina allo scalo di Palaedo.
La Via dell'Amore, che congiunge Manarola a Riomaggiore, un sentiero con tracciati sospesi sul mare, facente parte di un più ampio itinerario che attraversa l'intera riviera ligure, da Monterosso a a Riomaggiore, noto come sentiero azzurro.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.746 volte.

Scegli la lingua

italiano

english