Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Toscana Pisa e Val di Cecina Castellina Marittima

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Castellina Marittima

  • Castello del Terriccio Vini Toscani

    Le rovine del castello, da cui deriva il nome dell'azienda, ci riportano al Medioevo. Strategicamente posizionato in cima alle colline, abbracciava con lo sguardo tutta la costa tirrenica: era una torre di avvistamento da cui i Pisani potevano scorgere...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Castellina Marittima

Descrizione

Nell'alta valle del fiume Fine, Castellina Marittima fu probabilmente abitata già nel periodo Etrusco, come si deduce da alcuni studi condotti sulle tecniche di estrazione dell'alabastro, di cui la zona è ricca. La memoria storica legata all'attività di escavazione è ben presente nell'Ecomuseo dell'Alabastro. Qui si conservano tutti gli strumenti utilizzati nel corso dei secoli per lo scavo, l'estrazione e la lavorazione dell'alabastro, un tipo di pietra chiamata anche "Bianco di Castellina".
Il borgo andò sviluppandosi nel X secolo, attorno ad un castello fatto costruire dai conti della Gherardesca; passò, poi, sotto il controllo di Pisa e, infine, di Firenze.
Il paese è dominato dallo splendido castello mediceo. Interessanti sono anche l'Oratorio di San Giovanni Battista, l'antica pieve del borgo prima di essere sostituita dalla settecentesca Pieve di San Giovanni Decollato, parzialmente danneggiata durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, nonché le Due Badie, una dedicata a san Quirico, i cui ruderi sono orami scomparsi nella vegetazione, e l'altra dedicata a San Salvatore, di cui sono ancora visibili ancora alcune porzioni di mura.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 28.017 volte.

Scegli la lingua

italiano

english