Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Torino e dintorni Caselle Torinese

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Caselle Torinese

Descrizione

Il toponimo per alcuni deriverebbe dal latino "casellae" (piccole case), mentre altra corrente di pensiero lo fa derivare ugualmente dal latino, ma da "casellum" (in zona era presente un punto di riscossione dei pedaggi). E' un comune in provincia di Torino, non distante dal capoluogo regionale, sulla sinistra del fiume Stura di Lanzo. Il territorio comunale, comprendente anche la frazione di Mappano, confina tra gli altri con Venaria Reale e Settimo Torinese. È noto in tutto il mondo per essere la sede dell'aeroporto di Torino, scalo internazionale dedicato ad uno dei Presidenti della Repubblica che l'Italia ha più stimato ed amato: Sandro Pertini.
Fondata dai Romani, nei suoi pressi passava la via che conduceva verso le Valli di Lanzo. Caselle fu sede di pagamento del tributo per il passaggio sulla strada che lambiva l'abitato. Durante l'epoca medievale incise in maniera rilevante sulla vita e sulla storia del paese una epidemia di peste. Secondo la tradizione a quel drammatico periodo sopravvissero solo quattro famiglie. Le vicende del paese furono legate ai Marchesi di Monferrato ed ai Duchi di Savoia.

Da vedere:
La chiesa di San Giovanni Evangelista, la più antica, fu probabilmente costruita sul luogo in cui si trovava un preesistente edificio romano. Le prime notizie documentate risalgono al 1174, oggi ospita la molto venerata statua della Vergine Addolorata.
La parrocchiale di Santa Maria Assunta, più recente.
La chiesa dei Battuti, in stile barocco, risale al 1721.
La cappella della Madonnina.
Il castello, situato sulla piazza principale, risale al X secolo. Originariamente abitato dalla famiglia Ducco, passò da Federico Barbarossa ai Marchesi di Monferrato e poi ai Savoia. È decorato da pregevoli affreschi.
Palazzo Mosca si trova lungo via Nazionale, edificato tra la fine del Settecento e la prima metà dell'Ottocento in mattoni a vista e caratterizzato dalla presenza di portici, è oggi sede del Consiglio Comunale.
Il palazzo comunale, antico convento, costruito nel 1689 accanto alla chiesa di San Giovanni, conserva una pregevole opera di Defendente Ferraris.
I portici cinquecenteschi sotto cui si svolgeva la vita artigianale e commerciale della città.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 21.792 volte.

Scegli la lingua

italiano

english