Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Veneto Padova - Colli Euganei Battaglia Terme

Strutture

I più visitati in Battaglia Terme

  • La Mincana Cantina e Vigneti

    Nella fascia pedecollinare ad Est dei Colli Euganei, in comune di Due Carrare, è situata l'azienda agricola "La Mincana" della famiglia Dal Martello da ormai tre generazioni. I vigneti fanno da contorno al centro aziendale, costituito da un complesso...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Battaglia Terme

Descrizione

Battaglia Terme è un comune in provincia di Padova, situato tra la piana veneta ed i Colli Euganei. Il territorio è attraversato da diversi corsi d'acqua ed il paesaggio è ricco di attrazioni, come le cave di trachite ora dismesse, le grotte del Colle Sant'Elena con le sorgenti di acqua termale ed i laghetti.
La zona fu abitata sin dalle epoche più antiche; i Romani la colonizzarono e ne apprezzarono moltissimo le sorgenti termali. Queste ultime rappresentarono, anche nel corso degli anni successivi, una forte attrazione: difatti il primo nucleo dell'attuale paese si sviluppò intorno all'anno Mille proprio nei pressi delle terme del Colle Sant'Elena. Tempo dopo, creato il canale di Battaglia, che porta l'acqua del Bacchiglione al canale Bisato, l'abitato si concentrò sulle rive di questo ed, in pochissimo tempo, potenziò le attività industriali e commerciali, grazie al porto ed alla navigabilità dei canali fino all'Adriatico.

Da vedere:

La chiesa di San Giacomo, di epoca settecentesca, si presenta con facciata decorata da quattro semicolonne con capitello poggianti su alti basamenti, timpano e statue sia in cima al timpano che in facciata. All'interno hanno trovato posti gli altari provenienti dalla precedente chiesa, dedicata ugualmente a San Giacomo, ma troppo piccola per le mutate esigenze della popolazione. Tra questi l'altare maggiore risalente alla seconda metà del XVII secolo, un'antica acquasantiera in marmo. Conserva pregevoli opere, tra cui una Madonna con Bambino del Morlaiter, le statue dei Santi Pietro e Paolo del Fabris, il fonte battesimale cinquecentesco e numerose tele, tra cui una del Ridolfi.
L'oratorio di Santa Maria.
Il Catajo è un castello costruito nel XVI secolo, presenta merlature e torri ed affreschi dello Zeolotti.
Villa Elmo Capodilista, edificata tra il Cinquecento ed il Seicento, è circondata da un bel parco.
Villa Selvatico-Sartori di epoca cinquecentesca.
Il Museo Civico della Navigazione Fluviale.
La Conca di Navigazione.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 26.469 volte.

Scegli la lingua

italiano

english