Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Basilicata Potenza e provincia Rionero in Vulture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Rionero in Vulture

  • Cantine del Notaio Vini Basilicata

    La passione per la viticoltura è antica nella famiglia Giuratrabocchetti e si tramanda da generazioni. E' da questa tradizione che nasce, nel 1998, l'azienda Cantine del Notaio, quando Gerardo Giuratrabocchetti, laureato in Scienze Agrarie, raccoglie,...

  • Ofanto Vini Basilicata

    Nel cuore del Mezzogiorno caratterizzata da un territorio prevalentemente montuoso, con appendici territoriali che lambiscono il Mar Ionio ed il Mar Tirreno, è situata la Basilicata. Regione storicamente agricola caratterizzata da un territorio particolarmente...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Rionero in Vulture

Descrizione

Cittadina della provincia di Potenza, situata sulle colline a sud-est del Vulture, poco distante dai confini con la Campania e la Puglia, Rionero in Vulture è nota in Italia per la ricchezza di acque minerali e per la produzione di eccellenti vini (l'Aglianico del Vulture e il Moscato bianco) nonché dell'olio extravergine DOP del Vulture. Il toponimo potrebbe derivare da "Rivo Nigro" (ruscello nero), una piccola sorgente affiorante dal tufo vulcanico e che attraversa il paese. Scavi archeologici hanno riportato alla luce una necropoli del IV secolo a.C., un acquedotto romano ed un insediamento agricolo-termale di alcuni secoli prima di Cristo. Il feudo è menzionato prima in un documento del 1152 e poi in un altro del 1277. Nei primi anni del Trecento è abbandonato dai suoi abitanti per spostarsi nel feudo di Atella, a causa delle esose tasse sui pascoli. Fu ripopolato da contadini di origine albanese nel 1533. Quasi completamente rasa al suolo dal terremoto del 1694, fu ricostruita dai principi Caracciolo.
Siti di interesse:
- la Chiesa Madre di San Marco Evangelista, realizzata nel 1695, ampliata negli anni successivi, con imponente facciata barocca. La navata centrale e coperta da un soffitto piano in stucchi a cassettoni, mentre le laterali da volte a tutto sesto. Conserva un bel campanile a pianta quadrata che termina ad ottagono con cuspide piramidale.
- la Chiesa del SS. Sacramento, ubicata là dove era situata l'antica chiesa di Santa Maria di Rivonigro. Nella sagrestia è conservata una tela del XVI secolo di Luca Giordano.
- l'antica Chiesetta di Sant'Antonio Abate, con la primitiva ossatura gotica, probabilmente risalente al XII-XIII secolo;
- la Chiesa di San Nicola (XVIII secolo);
- la Chiesa dell'Annunziata, probabilmente risalente al 1700, ad una sola navata;
- i palazzi nobiliari (Palazzo Fortunato, Palazzo Catena, Palazzo Giannattasio, Palazzo Ciasca, Palazzo Rotondo);
- l'Orologio della Costa, nel rione omonimo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 41.492 volte.

Scegli la lingua

italiano

english