Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Puglia Terra di Bari e Murge Gravina in Puglia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Gravina in Puglia

Descrizione

Al confine con la Basilicata, Gravina in Puglia sorge sulla Murgia occidentale, in un territorio ricco di gravine e cavità. Abitata sin dal paleolitico, fu in seguito assoggettata da Greci e Romani, come testimoniano alcuni ritrovamenti in loco, e con Federico II di Svevia acquistò l'appellativo di "giardino di delizie", tanto che qui fece costruire un castello, di cui oggi rimangono solo le rovine, in cui alloggiare con i suoi uomini dopo le battute di caccia.
Risale proprio al periodo normanno la Basilica Cattedrale, in tipico stile romanico, secondo i canoni in uso all'epoca (lunghezza pari al doppio della larghezza). Fortemente danneggiata prima dall'incendio del 1447 e poi dal terremoto del 1456, si rece necessaria una riedificazione; attualmente si presenta a pianta basilicale con tre navate di cui la centrale più larga rispettoa quelle laterali. All'interno è conservata una tela del Bardinello del 1779, un crocifisso ligneo del Seicento ed un coro ligneo finemente intagliato del 1500.
La biblioteca Finya, sicuramente una delle più antiche della Puglia, fu fondata nel 1686 e prende il nome dal suo massimo donatore, il cardinale Francesco Antonio Finy. Custodisce circa 8000 volumi.
Interessanti sono anche la Chiesa di San Francesco (XV-XVI secolo), la Chiesa di Sant'Agostino, costruita dai Padri Eremitani, le chiese rupestri di Sant'Andrea, San Basilio, Santa maria degli Angeli, San Michele delle grotte e Santa Maria la nova.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 18.594 volte.

Scegli la lingua

italiano

english