Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Sardegna Entroterra Sardo Ulassai

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ulassai

Descrizione

Nel cuore dell'Ogliastra, a circa 700 metri slm., Ulassai è una suggestiva località della Sardegna centro-orientale, circondata dagli imponenti massicci dei "tacchi", le cui pareti calcaree (alcune alte quasi 100 metri) sono molto apprezzate dagli appassionati di free-climbing. Dal punto di vista urbanistico, Ulassai è un tipico centro montano, con stradine strette su cui si affacciano abitazioni tradizionali; il territorio è ricco di corsi d'acqua e suggestive cascate, oltre ad immense distese di lecci e profumata macchia mediterranea. Nel paese sono visibili anche opere dell'artista Maria Lai, originaria di Ulassai.
L'area fu abitata dall'uomo sin dal periodo pre-nuragico (III millennio a.C.), come attestano i resti del villaggio megalitico in Seddorrulu; non mancano numerosi nuraghi, alcuni perfettamente conservati, e tombe dei giganti. Menzionato per la prima volta in un documento del 1217, nel Medioevo il paese faceva parte del Giudicato di Calaris; divenne, poi, possedimento della Repubblica di Pisa e, nel 1324 entrò a far parte del sistema catalano-aragonese di Sardegna e concesso in feudo ai conti di Quirra.
Attrazioni:
- i resti di tombe di giganti, domus de janas e nuraghi (Sanu, S'Ulimu, Cea Arci, Seroni);
- le grotte Is Lianas e Su Marmuri, tra le più estese d'Europa, ricche in stalattiti e stalagmiti;
- il Tacco di Tisiddu, che con la sua imponente mole sovrasta l'abitato di Ulassai;
- l'Arco di Barigau, arco a tutto sesto in pietra, situato nella parte alta di Ulassai; porta d'accesso alla città, faceva parte di una cinta muraria oggi scomparsa;
- la settecentesca Chiesa di San Sebastiano, nel centro del paese, dalle forme semplici, con una sola navata coperta da volta a botte;
- la Chiesa di Sant'Antioco, risalente al Cinquecento, ma ricostruita dopo i bombardamenti del 1943 in stile neo-romanico. All'interno spicca la Via Crucis di Maria Lai, artista originaria di Ulassai.
- la Chiesa di Santa Barbara, antica costruzione in pietra in stile tardo-romanico, al cui interno è custodita una bella statua della Santa. A poca distanza è visibile un bel loggiato di origine bizantina.
- le cascate Lequarci, ammirabili durante la stagione delle piogge in località Santa Barbara;
- le cascate Lecorci, ammirabili durante la stagione delle piogge, dando vita ad un mirabile gioco di acque;
- l'antico lavatoio di Ulassai, situato nella parte alta della città, a poca distanza dalla chiesa parrocchiale, ultima opera di Costantino Nivola che, con la collaborazione di Maria lai, Guido Strazza e Luigi Veronesi, ha saputo dare una moderna interpretazione ad un luogo che ricorda l'importanza del lavoro delle donne sarde;
- la Stazione dell'Arte, museo allestito all'interno dell'antica stazione ferroviaria del paese che espone molte delle opere dell'artista ulassese Maria Lai.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.428 volte.

Scegli la lingua

italiano

english