Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Sardegna Entroterra Sardo Benetutti

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Benetutti

Descrizione

Le origini del toponimo sono incerte: per alcuni potrebbe derivare dal latino "bene tutus" (ben sicuro), secondo una leggenda, invece, proverrebbe da "tutti bene", per via delle ottime condizioni di salute dei suoi abitanti assicurate dalla presenza delle acque termali. Comune in provincia di Sassari, situato alle pendici dell'altopiano del Goceano, nei pressi del fiume Tirso, ai confini con la provincia di Nuoro, è conosciuto anche per le sorgenti termali. E' un centro antichissimo, di grande interesse turistico e culturale, che conserva ancora perfettamente intatti tutti i tipi di monumenti tipicamente sardi, come domus de Janas, dolmen, menhir, nuraghi, ecc. La popolazione locale custodisce gelosamente le tradizioni culinarie e la passione per la coltivazione delle viti, dalle quali si producono ottimi vini; è ancora vitale la creazione artigianale di tessuti, la lavorazione del ferro e della pietra. La zona offre la possibilità di percorrere a piedi o in mountain bike numerosi tracciati a stretto contatto con la natura.
La presenza dell'uomo è attestata sin dal Neolitico: sul territorio sono visibili tombe, nuraghi e diversi siti di interesse archeologico, ma anche tracce di epoca romana. I Romani si stabilirono in questa zona e sfruttarono le terme. Il territorio fece parte del Giudicato del Logudoro e a causa della sua ricchezza fu a lungo oggetto di contesa. Per un certo periodo Benetutti fu sottoposto al dominio aragonese che rese particolarmente difficili, per diversi motivi, le condizioni di vita. Dalla prima metà del XVIII secolo nella zona si insediarono i Piemontesi.

Da vedere:
La chiesa parrocchiale di Sant'Elena la cui edificazione ebbe inizio nel XV secolo e proseguita in seguito in tre tempi diversi, come si evince dalla sua struttura. La facciata è di grande semplicità, il campanile a base quadrata risale alla seconda metà del XVII secolo. Conserva al suo interno quattro tele opera del maestro di Ozieri, pittore cinquecentesco di origini sarde, raffiguranti la santa a cui è dedicata la chiesa, una statua lignea raffigurante San Michele Arcangelo.
La chiesa di San Saturnino, situata sulla cima di un colle, è chiaro che è di origini antichissime, benchè non sia noto l'anno di costruzione. Il primo documento attestante l'esistenza dell'edificio risale all'anno 1164, allorchè il Vescovo de Castra la donò ai Camaldolesi.
La chiesa di San Salvatore caratterizzata da una struttura singolarmente asimmetrica.
La chiesa della Beata Vergine di Boloe.
La chiesa di Santa Croce del Seicento.
La chiesa di Santa Rosalia.
La chiesa di San Timoteo.
La chiesa di Santa Barbara.
Le terme di San Saturnino.
La tomba di Monte Maone risalente al terzo millennio a.C.
La domus di Montrigu Lolloe.
Luzzanas, Molimentos, Mandra e'Giosso.
Il sito Corvaneddu.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 23.130 volte.

Scegli la lingua

italiano

english