Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Emilia Romagna Ferrara e Forlì-Cesena Mesola

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Mesola

Descrizione

In provincia di Ferrara, il toponimo di Mesola (dal latino "media insula") indica chiaramente un esplicito riferimento all'antica conformazione geografica del primitivo insediamento, quando, fino al X secolo, il territorio di Mesola era ancora occupato dal mare e solo dopo l'avanzata della linea costiera, favorita dai detriti portati dal delta del Po, si è man mano formata una lingua di terra.
Sotto gli estensi, signori di Ferrara, Mesola registrò un notevole incremento economico e culturale, anche grazie alla costruzione del porto di Alcina e del castello ed alle imponenti opere di bonifica. Dopo la morte di Alfonso II d'Este, che non lasciò eredi diretti, il territorio fu annesso allo Stato Pontificio. Il Castello e la Tenuta rimangono comunque come beni allodiali degli Estensi fino al 1771, quando passano alla Casa d'Austria in esecuzione del contratto di matrimonio tra Beatrice d'Este e Ferdinando Carlo d'Asburgo-Lorena.
Siti d'interesse:
- il Castello Estense, edificato a partire dal 1578 per volere del duca Alfonso II d'Este. Quattro imponenti torri, mura merlate, grandi finestre fanno del Castello una struttura a metà tra una fortezza e una dimora di lusso o "Delizia", protetta da nove miglia di cinta muraria e circondata da un bosco per la caccia. Oggi ospita il Centro di Educazione Ambientale, la Biblioteca e il Museo del Cervo.
- la Torre Abate, una delle più importanti testimonianze della storia delle bonifiche che hanno interessato questo lembo di territorio ferrarese. Fu realizzato a partire dal 1580, rientrando nel quadro delle grandi opere di bonifica intraprese dagli Estensi. Nel Seicento, esaurita la sua funzione di chiusa idraulica, fu utilizzata come torre di avvistamento.
- la Chiesa Arcipretale, a navata unica, con ampio coro e largo presbiterio, impreziosita da tele del XVIII secolo. Ricordiamo anche la presenza di un organo a canne, opera di Filippo Fedeli (1795).
- la Riserva naturale del Bosco della Mesola, nel Parco del Delta del Po, con una superficie di 1058 ettari, rappresenta uno degli ultimi e meglio conservati boschi di pianura, memoria delle antiche foreste che fino a qualche secolo fa si trovavano lungo la costa adriatica.
- il Boschetto di Santa Giustina, a poca distanza dal Castello estense, residuo della parte orientale della tenuta, si estende come un alinea sottile per 4km, dal Po di Goro fino a Torre Abate.
- le Dune Fossili di Massenzatica, situate a pochi km da Mesola. Costituisce il più importante apparato dunoso del periodo pre-etrusco e rappresentano l'ultimo relitto di una struttura geomorfologica che caratterizzava in antichità il paesaggio della Bassa Pianura Padana.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 22.897 volte.

Scegli la lingua

italiano

english