Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Sicilia Costa orientale siciliana Riposto

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Riposto

Descrizione

Affacciata sul mar Jonio, a metà strada tra Taormina e Catania, Riposto lega la sua storia a quella della vicina Giarre, con la quale condivide anche la stazione ferroviaria, e dalla quale ottenne l'autonomia amministrativa nel 1841. Nel 1939 fu nuovamente inglobata a Giarre, prendendo il nome di Jonia, ma nel 1945 i due paesi sono stati nuovamente separati amministrativamente.
Il nome deriva dal termine dialettale "u ripostu", che significa cantina, in quanto a Riposto venivano stipate le ingenti quantità di vino e di prodotti agricoli raccolte nelle vicine città di Giarre e Mascali.
Da un punto di vista architettonico, menzioniamo la Basilica di San Pietro, in stile classicheggiante, realizzato tra il XVIII ed il XIX secolo, al cui interno è possibile ammirare tele Giuseppe Zacco, Antonio Bonaccorsi e Matteo Desiderato, oltre ad un organo francese di fine ottocento - unico in Italia - ed un pregiatissimo pulpito di scuola siciliana.
La Chiesa della Madonna della Lettera è stata la prima chiesa di Riposto; tuttavia la struttura attuale risale al 1710. Al suo interno sono custoditi un dipinto di Giuseppe Zacco raffigurante la Madonna della Lettera, un organo settecentesco e la cripta dove si trova un pozzo di acqua marina ed i colatoi utilizzati per il trattamento delle salme.
Altri monumenti di rilievo sono la Villa Comunale, il Palazzo Comunale (primi anni Venti del 900), Villa Edoardo Pantano, sede dell'accampamento inglese durante l'occupazione Alleata, il Porto, anche detto Porto dell'Etna, le due torri di avvistamento contro le incursioni piratesche ed il Parco delle Kentie, un museo didattico botanico.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 17.903 volte.

Scegli la lingua

italiano

english