Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Puglia I trulli e la Valle d'Itria Ostuni

Strutture

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ostuni

Descrizione

Ostuni è detta la "Città bianca" perché il suo centro storico è caratterizzato dall' imbiancatura a calce. Questa prassi, in uso sin dal Medioevo, risponde all'esigenza di dare luce alle viuzze e ai vicoli tipici delle città antiche.
La città sorge all'estremità meridionale delle Murge su tre rilievi collinari ad un'altezza di 218 m slm. Trovasi al confine tra la provincia di Brindisi, di cui fa parte e Taranto ed è geograficamente uno dei primi avamposti del Salento. Dista solo 8 Km dalle coste del Mare Adriatico. Tra le frazioni marittime ricordiamo Rosa marina e Villanova.
Ostuni non ha mai tradito la sua vocazione agricola con la produzione di olio, vino e mandorle e con le correlate attività industriali di trasformazione. Tuttavia dal dopoguerra il turismo ha preso un peso sempre crescente nell' ambito dell'economia della città.
Ostuni offre beni culturali, storici e architettonici di rilievo, un mare pulito e cristallino e delle splendide masserie, luoghi d'elezione in cui celebrare la qualità dei prodotti agricoli e la bontà della cucina ostunesi. Le antiche masserie fortificate, con le relative tenute, recentemente hanno suscitato interesse anche all'estero.
Il territorio di Ostuni ha registrato frequentazioni antropiche sin dalla preistoria. Nel "Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale" è possibile osservare lo scheletro di una donna risalente a 25 000 anni fa. Ad esso è stato dato il nome di "Delia" ed è stato ritrovato con il cranio completamente ricoperto da centinaia piccole conchiglie.
Ostuni fu città Messapica e poi Romana. Sotto la dominazione Normanna si intensificò la coltivazione dell' ulivo ma è sotto gli Aragonesi che ebbe il suo periodo più florido in cui registrò il più vigoroso incremento demografico.
Nella città vecchia sono ancora visibili per lunghi tratti le mura aragonesi rafforzate da torrioni circolari. Di interesse anche il barocco palazzo ducale Zevallos e soprattutto la Cattedrale risalente al 1435. Essa presenta una caratteristica facciata tardo gotica.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 45.478 volte.

Scegli la lingua

italiano

english