Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Lombardia Lomellina e Vigevano Vigevano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Vigevano

Descrizione

Città della Lomellina nord-orientale, in provincia di Pavia, Vigevano è situata nel Parco Regionale del Ticino. Benché sorga in un'area abitata sin dai tempi più antichi, il primo documento che menziona il "Castrum Vicogebuin" risale al 963. E' uno dei centri più popolosi ed importanti della Lomellina e la sua posizione strategica, a metà strada tra Pavia e Milano, lo resero oggetto di mire espansionistiche; il dominio dei Visconti, degli Sforza, dei Francesi e degli Austriaci ne ha promosso lo sviluppo civile, culturale ed architettonico, trasformandosi ben presto in residenza principesca ben distinta da Milano. Città d'arte, Vigevano vanta un patrimonio artistico di indubbio spessore. A cominciare da Piazza Ducale, una delle più belle d'Italia, progettata dal Bramante tra il 1492 ed il 1494 voluta da Ludovico il Moro, signore di Milano, come anticamera d'ingresso all'imponente Castello visconteo-sforzesco. Quest'ultimo fu realizzato nel XV secolo da Luchino Visconti ed alla cui realizzazione parteciparono senza dubbio Bramante e Leonardo da Vinci. Si presenta come un complesso di edifici che occupano una superficie di oltre 70 mila metri quadri, di cui 25 mila di coperture, cui vanno aggiunti i 36 mila metri quadri di cortile. E' uno dei complessi fortificati più grandi d'Europa.
I lavori per la realizzazione del Duomo di Sant'Ambrogio furono avviati nel 1532 dal duca Francesco II ed ultimati nel 1606. L'interno, a croce latina e a tre navate, conserva notevoli opere d'arte. Nel primo altare a sinistra dell'ingresso troviamo il modello ligneo della chiesa, opera di Antonio da Lonate. Nel terzo altare a sinistra, un polittico a tempera di scuola leonardesca. Sull'altare maggiore un paliotto settecentesco, con inserite figure ricamate in seta ed oro, e tratte da un paramentale cinquecentesco. Nel transetto destro, dipinti attribuiti a Macrino d'Alba e Bernardino Ferrari (inizi del XVI secolo).
Menzioniamo, qui, tra gli altri luoghi di interesse, la Sforzesca, bell'esempio di architettura rurale, posta su un terrazzo naturale sul fiume Ticino, è il primo esempio in Italia di complesso agricolo a corte chiusa; la Chiesa di San Bernardo, edificato fuori le mura cittadine, fu demolita nel 1498, riedificata ed ampliata nei secoli successivi; la Torre del Bramante ed il Museo Internazionale della calzatura, essendo Vigevano fino a poco tempo fa la capitale dell'industria calzaturiera italiana.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 17.650 volte.

Scegli la lingua

italiano

english