Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Trentino Alto Adige Val di Non Ton

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ton

Descrizione

Ton è un piccolo e grazioso comune della Bassa Val di Non, in provincia di Trento, immerso in un paesaggio incontaminato fatto di boschi e rigogliose coltivazioni di meli, ricco di storia e cultura, capace di estasiare il visitatore in ogni periodo dell'anno, grazie al meraviglioso connubio tra bellezze architettoniche, scorci caratteristici, golose specialità eno-gastronomiche e ben curati percorsi di trekking.
Dominato dalla possente mole di Castel Thun, uno degli esempi migliori di architettura castellana in trentino, la storia del paese non poteva non essere legata alle sorti della famiglia dei Thun, una delle famiglie più potenti della Val di Non.
Gli appassionati della natura e delle lunghe passeggiate potranno approfittare per intraprendere interessanti escursioni lungo i sentieri che si inerpicano nel gruppo montuoso delle Cime di Vigo e verso le malghe della zona.
Siti di interesse:
- Castel Thun, situato in posizione panoramica nella frazione di Vigo di Ton, è l'emblema dei fasti e delle ricchezze di una delle famiglie più influenti della zona. E' circondato da un complesso sistema di fortificazioni costituito da torri, mura, bastioni, cammino di ronda e fossato e risalente al Cinquecento. Alla stessa epoca risale la potente Porta Spagnola, oltrepassata la quale si accede al ponte levatoio e al primo cortile. Qui si eleva l'imponente Palazzo Baronale. Nei vasti spazi interni si susseguono numerose sale che conservano i ricchi arredi originari e un'interessante quadreria di famiglia. L'ambiente più pregevole e interessante è la cinquecentesca Stanza del Vescovo, interamente rivestita di legno di cirmolo.
- i ruderi del Castello delle Visioni, edificato là dove, si ritiene, sorgesse una fortificazione di epoca romana. Edificato nel 1199, fu assediato e distrutto da Pietro di Sporo nel 1412;
- i ruderi del Castello di San Pietro, tra cui spicca la torre cilindrica, al cui interno si trovava la cappella dedicata a San Pietro;
- la Chiesa di Santa Maria Assunta a Vigo, risalente al 1242 e ricostruita nel XVI secolo in stile gotico dal maestro comacino Alessio da Frisone. Si presenta a navata unica con ampio arco trionfale, a separare il presbiterio dalla navata, ed abside leggermente spostato ad est, ad imitare il capo reclinato di Cristo in croce. A destra dell'altare maggiore è posta la pietra tombale della famiglia Thun con sopra scolpito, in bassorilievo, lo stemma della nobile casata. E' possibile, inoltre, ammirare un antico fonte battesimale a pianta ottagonale, un settecentesco altare laterale in stile barocco, altari lignei, tele riconducibili ai fratelli Guardi e due organi (uno, risalente al Cinquecento e restaurato nel 1742 da Giulio Doria di Bolzano, e l'altro proveniente da un nobile palazzo di Napoli, datato 1891). E' affiancata da un campanile con orologio e cupola a pera.
- la Chiesa di San Nicolò a Toss, menzionata per la prima volta in un documento del 1537, ai presenta in stile gotico, affiancata da un campanile con alta guglia;
- la Chiesa di San Vigilio, in stile pre-romanico, fatta edificare, secondo la tradizione, proprio dal vescovo San Vigilio, nel IV secolo d.C.. Sicuramente la zona fu utilizzata come cimitero, come risulta dalle numerosa ossa umane e resti di cocci rinvenuti in seguito ad alcuni scavi.
- la Chiesa dei Santi Fabiano e Sebastiano, situata in posizione panoramica, con una vista invidiabile sugli altri paesini della Bassa val di Non. Menzionata per la prima volta in un atto del 1579. Fu più volte ampliata e rimaneggiata nel corso dei secoli a venire;
- la Chiesetta di San Martino, situata all'interno del parco di Castel Thun e, per tale motivo, coeva alla fortificazione.
- la settecentesca Cappella di San Giovanni Nepomuceno, posta all'inizio del viale alberato che conduce al castello.
- i ruderi della Chiesetta di Santa Margherita.
- "Palazz dei Conti";
- Villa delle Contesse.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 16.646 volte.

Scegli la lingua

italiano

english