Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Villa Lara Amalfi

    Villa Lara Amalfi

    Ospitalità di Qualità Relais di Charme Camere e Colazione Bed and Breakfast Alberghi in Amalfi Costiera Amalfitana Riviera di...

  • Resort Tenuta Poggio al Casone Toscana

    Resort Tenuta Poggio al Casone Toscana

    Ospitalità di Qualità Appartamenti di Charme Azienda Vinicola Vini Toscani Crespina Pisa Toscana Italia

  • Hotel Villa Carlotta Taormina

    Hotel Villa Carlotta Taormina

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 4 Stelle Superior Piscina e Solarium Taormina Sicilia Italia

  • Hotel Graal Ravello

    Hotel Graal Ravello

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Piscina Panoramica Ristorante Ravello Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Salerno Campania...

  • Le Villette Residence Ravello

    Le Villette Residence Ravello

    Appartamenti di qualità, Residence esclusivo, vacanze per la famiglia Ravello Costa di Amalfi Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Molise Costa Molisana San Martino in Pensilis

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in San Martino in Pensilis

  • Catabbo Vini Molisani

    L'Azienda Catabbo nasce nel 1990, quando Vincenzo Catabbo riesce a realizzare il sogno di dedicarsi alla viticoltura ed alla produzione di vino. Così, con passione e sapiente innovazione, comincia ad impiantare vigneti, tutti rigorosamente a filari. Nel...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

San Martino in Pensilis

Descrizione

Il toponimo molto probabilmente fa riferimento ad una chiesa dedicata a San Martino di Tours. La seconda parte è stata aggiunta per distinguerlo da altri comuni con uguale nome e pone l'accento sulla particolare posizione in cui il centro è collocato, sospeso tra due pendii. Comune in provincia di Campobasso, situato su una collina e circondato da vaste aree coltivate ad olivi e viti, il territorio comunale, bagnato dal fiume Biferno e dai torrenti Saccione e Cigno, confina con la Puglia e conserva parte del vastissimo bosco che un tempo lo arricchiva. La parte più antica dell'abitato, ancora circondata dalle mura di cinta, è arroccata sul colle, mentre la parte rimanente si estende in una zona meno ripida.
Non vi sono notizie certe circa la data di fondazione del borgo: fonti autorevoli ipotizzano che a seguito della invasione da parte dei Goti, nell'anno 495 d.C., alcuni abitanti dell'antica città di Cliternia cercarono rifugio in una zona più elevata e più facilmente difendibile; essi costruirono sul colle che ospita San Martino una chiesa dedicata al vescovo di Tours. In effetti una chiesa risulta attestata in un documento dei primi anni del XII secolo. Sotto i Longobardi dipese dal Principato di Benevento, mentre sotto i Normanni e fino alla fine del XII secolo dipese dalla Contea di Loritello. Nel XV secolo la zona intorno a San Martino fu popolata da genti provenienti dall'Albania ed in fuga dai Turchi che avevano invaso i Balcani.

Da vedere:
La chiesa di San Pietro Apostolo si presenta in stile tardo barocco. Suddivisa in due piani da una voluminosa cornice, è delimitata da colonne e capitelli che rimandano allo stile ionico ed arricchita da un vistoso portale. Il campanile, situato in posizione retrostante, ha base quadrata, verso la cima riduce le sue dimensioni per terminare con una cella campanaria sormontata da un tamburo. La struttura fu radicalmente restaurata nella prima metà del XVIII secolo. L'interno ad unica navata è in stile barocco, la cupola è decorata da episodi della vita di San Pietro. Conserva un organo del 1771.
La chiesa di San Giuseppe è la più antica, presenta una facciata in stile barocco ed interno a tre navate. Conserva pitture ottocentesche ed un organo del Settecento.
La chiesa di Gesù e Maria, a poca distanza dal centro, possiede un pregevole soffitto in oro zecchino.
La chiesa di Santa Maria in Pensilis risalente al XII secolo.
Il convento dei frati minori edificato nel 1490.
Il Palazzo Baronale, originariamente un castello con merli e ponte levatoio, oggi, anche a causa dei restauri subiti nel corso degli anni, ha perso completamente l'originaria fisionomia.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 24.087 volte.

Scegli la lingua

italiano

english