Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Molise Costa Molisana Petacciato

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Petacciato

Descrizione

Il toponimo, variato tantissimo nel corso dei secoli, potrebbe derivare dal greco e dal latino con il significato di cappello a falde larghe. E' un comune in provincia di Campobasso, situato su una collina da cui si gode di un ampio e splendido panorama che spazia dal Gargano ai monti della Majella. Del territorio comunale fa parte un tratto di litorale sabbioso alle cui spalle si estende una splendida pineta.
Le notizie sull'origine del centro sono poco chiare a causa della scarsità di documenti: è certo che prima della dominazione romana fu un centro dei Frentani, forse discendenti dai Sanniti. A causa della sua particolare posizione fu oggetto di contesa da parte di diversi popoli e di numerosi attacchi, nel periodo compreso tra il V ed il VII secolo, da parte dei Goti, dei Bizantini e dei Longobardi. Frequenti eventi sismici devastarono il centro nel corso della sua storia, l'ultimo dei quali, risalente al XV secolo, ed il di poco successivo assalto da parte degli Angioini produssero lo spopolamento dell'abitato ed un periodo di decadenza. Solo a metà del Cinquecento il paese riuscì a superare le difficoltà ed a vivere un periodo di sviluppo e prosperità anche grazie all'insediamento in questo luogo di nuclei di popolazione slava. Nel XVII secolo divenne possedimento dei Caracciolo. Originariamente facente parte di Guglionesi, si è reso comune autonomo nel 1923.

Da vedere:
La chiesa di Santa Maria, risalente al periodo compreso tra l'XI ed il XIII secolo, è in stile romanico. Preceduta da una scalinata, mostra un aspetto semplice. È affiancata da una massiccia torre campanaria in pietra ed a base quadrata suddivisa in tre parti e decorata da arcatelle cieche, così come la facciata che, tuttavia, è in pietra solo fino all'altezza del portale.
La chiesa di San Rocco, edificata in epoca romanica, è l'edificio sacro più antico.
Il centro storico che presenta chiari tratti medievali.
Il palazzo ducale fu costruito in epoca medievale, situato nella piazza principale, è di probabile origine normanna. Presenta un portale circondato da elementi in pietra e la linearità della facciata è interrotta solo dalle finestre, da un grazioso balconcino ed in alto da merlature ed archi pensili.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 24.766 volte.

Scegli la lingua

italiano

english