Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Campania Cilento e Costa Cilentana Giungano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Giungano

Descrizione

Sin da tempi remoti era via di collegamento tra la piana del Cilento, l'Alto Cilento e la Lucania: Giungano, in provincia di Salerno ha origini antichissime testimoniate da ritrovamenti greco-romani. Nel territorio comunale sono stati ritrovati reperti di antiche civiltà e, sul monte Sottano, anche oggetti risalenti al Paleolitico.

Giungano è immersa tra oliveti e vigneti, con una bellissima veduta sul Golfo di Salerno, mentre, ai suoi piedi, i due torrenti Solofrone e Tremonti si congiungono in un paesaggio di gole e grotte. Secondo una vulgata tramandata da Plutarco, le gole del Tremonti furono protagoniste, nel 71 a.C., della "guerra servile" tra gli schiavi di Spartaco e l'esercito di Licinio Crasso. Da essa prende spunto la rievocazione storica che ogni anno vede più di cento protagonisti tra attori e comparse, accampamenti militari fedelmente ricostruiti, battaglie e duelli secondo la più antica tradizione dei "gladiatores" e dei centurioni Romani.

Il nome del paese, Iuncano, deriverebbe da iuncus, giunco, per la cui lavorazione gli abitanti del luogo erano famosi. La fondazione dell'attuale paese risale al periodo in cui gli abitanti di Paestum lasciarono la costa, divenuta troppo pericolosa a causa delle invasioni saracene e della diffusione della malaria.

Nel centro storico da ammirare sono i palazzi signorili dell'era feudale. In particolare il Palazzo Ducale, costruito dai Garofalo, il Palazzo Stromilli e il Palazzo Picilli, con portali in pietra. Importante è la Chiesa di Santa Maria dell'Assunta del XV secolo, con un campanile ottagonale, una cupola a bulbo e, all'interno, una statua lignea dell'Assunta, patrona del paese, che secondo la tradizione venne portata dagli esuli pestani dopo la caduta dell'Impero romano. Appena fuori dal centro in direzione Capaccio si trova il vecchio cimitero benedettino del XII secolo, con la sua piccola chiesa.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 61.362 volte.

Scegli la lingua

italiano

english