Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Trentino Alto Adige Alta Pusteria Dobbiaco

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Dobbiaco

Descrizione

Comunemente nota come "porta sulle Dolomiti" per la magnifica vista panoramica sulle Tre Cime di Lavaredo, Dobbiaco (Toblach in tedesco) è un comune della provincia di Bolzano, situato in Val Pusteria, allo sbocco della Valle di San Silvestro e della Valle di Landro, al confine con il Parco naturale Dolomiti di Sesto e quello di Fanes-Senes-Braies.
L'area di Dobbiaco fu abitata dagli Illiri sin dall'Età del Ferro; successivamente vi si insediarono tribù celtiche che, nel 15 a.C. si sottomisero alla potenza militare di Roma. Da qui passava la "strada d'Alemagna" che collegava il nord col sud dell'Europa.
Il toponimo è attestato per la prima volta nell'827 come "Duplago", in seguito germanizzato in "Douplach" e quindi "Toblach".
Oltre allo splendido paesaggio naturale, al suggestivo panorama delle Dolomiti, alle candide piste innevate per lo sci di fondo, suggeriamo una visita a:
- il lago di Dobbiaco e il lago di Landro;
- il castel Herbstenburg, imponente struttura militare dalle alte mura merlate, situato nel centro del paese; in origine consisteva solo in un torrione che fu acquistato, nel XVI secolo dai fratelli Christoph e Kaspar Herbst, inviati a Dobbiaco dall'imperatore Massimiliano I d'Asburgo, che ivi soggiornò in più riprese. Ampiamente rimaneggiato ed ampliato nei secoli successivi, è attualmente di proprietà privata.
- il Roter Turm (Torre Rossa), edificato nel 1430 per scopi difensivi;
- l'edificio comunale, eretto nel 1550;
- la Chiesa di San Giovanni Battista, splendido esempio di architettura barocca, sorto là dove un tempo era situata una chiesa realizzata dai benedettini nel IX secolo;
- la più antica Via Crucis del Tirolo, composta da cinque cappelle;
- il Santuario di Santa Maria, nella frazione omonima, situato a 1322 metri di quota;
- la Chiesa di San Nicolò;
- il Santuario di San Silvestro in Alpe;
- la chiesetta vecchia di Franadega.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 21.237 volte.

Scegli la lingua

italiano

english