Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Trentino Alto Adige Pinè e Cembra Civezzano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Civezzano

Descrizione

Civezzano è un antico insediamento situato su un terrazzo glaciale affacciato sul torrente Fersina, ad appena 7Km da Trento, nell'arco collinare del Monte Talisio. Di qui passava l'antica strada romana Claudia Augusta Altinate, che collegava Trento e la laguna veneta con l'Europa Centrale. E' immerso in un'atmosfera bucolica particolarmente rilassante, che invita a lunghe ed ossigenanti passeggiate all'aria aperta lungo i sentieri montani; inoltre, la presenza del lago di Santa Colomba, presso l'omonima frazione, è una tappa obbligata per i turisti in cerca di refrigerio e di un paesaggio particolarmente ameno.
Siti di interesse:
- la Chiesa di Santa Maria Assunta, una delle più antiche e illustri chiese del Trentino, edificata dal principe vescovo Bernardo Clesio nel 1535-1538 sulle fondamenta di precedenti chiese romaniche e paleocristiane. Lo stile architettonico è in parte rinascimentale ed in parte tardo gotico; è impreziosita da vetrate policrome ed affiancata da un campanile alto 64 metri. La Chiesa conserva anche preziosi affreschi rinascimentali, opera di maestranze venete, mentre tra gli arredi della chiesa, da ricordare quattro grandi pale con predelle di Jacopo da Bassano e figli, e un grande organo del XVIII secolo di Giuseppe Bonatti.
- Castel Telvana, di impianto medievale, più volte rimaneggiato nel corso dei secoli, tanto che ha perso la sua fisionomia architettonica assumendo quella di una residenza privata. E' attualmente sede dell'amministrazione comunale. Nei pressi del castello sono stati riportati alla luce interessanti reperti romani e barbarici, tra cui il corredo funerario longobardo della c.d. Tomba del Principe.
- i resti di Castel Bosco;
- Castello di Seregnano (XIV secolo), altro possedimento dei Roccabruna, attualmente di proprietà privata. L'architettura del castello è caratterizzata da due torri quadrangolari che recano ancora tracce dei fabbricati originari;
- il biotipo Le Grave, non lontano dal lago di San Colomba.
- l'Ecomuseo dell'Argentario.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.301 volte.

Scegli la lingua

italiano

english