Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Campania Dintorni di Napoli Quarto

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Quarto

  • Grotta del Sole Vini Campani

    Il progetto Grotta del Sole è nato nei primi anni novanta e prevedeva il recupero di alcune aree vitivinicole campane di grande qualità, che negli anni erano state in parte o del tutto dimenticate, sebbene fossero state molto famose in passato. Grazie...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Quarto

Descrizione

Sul toponimo le opinioni sono discordanti: per alcuni deriverebbe dall'antroponimo latino "Quartus", per altri proverrebbe ugualmente dal latino, ma farebbe riferimento alla posizione dell'abitato sulla via Consolare Campana, "ad quartum lapidem". E' un comune in provincia di Napoli, situato nella zona orientale del cratere spento più vasto dei Campi Flegrei, nella Piana di Quarto. L'economia cittadina si fonda principalmente sull'allevamento e sulla produzione agricola, in particolar modo sui vini, tra cui il Piedirosso e la Falanghina.
La zona fu abitata sin dall'Età del Bronzo, come testimonia il ritrovamento di interessanti reperti. Il primo abitato fu fondato da coloni greci,;seguì la colonizzazione da parte dei Romani che tracciarono la via che collegava il porto di Puteoli a Capua. Questo asse viario, per realizzare il quale i Romani dovettero superare numerosi ostacoli ed ideare soluzioni di ingegneria davvero incredibili, rappresentò un elemento fondamentale per lo sviluppo economico della cittadina. La zona, ricca di paludi, fu progressivamente bonificata a partire dalla fine del Settecento per divenire estremamente fertile. Frazione di Marano, ha acquistato la sua autonomia nel 1948.
Da vedere:
Santa Maria Libera Nos a Scandalis fu costruita su una preesistente cappella nel XIII secolo. Dall'aspetto estremamente semplice e di grande linearità, interrotto solo da un rosone e da una soluzione simile ad un timpano in cima, è preceduta da una piccola scalinata. Possiede un campanile molto originale e conserva, tra i tanti arredi sacri, un'acquasantiera in marmo del XVII secolo, decorazioni a stucchi.
La chiesa di San Pietro e Paolo
La cappella di San Petrillo.
La montagna spaccata è un taglio lungo 290 metri realizzato dai Romani in una collina per rendere possibile il passaggio della via Campana.
La Mansio costituiva un luogo di sosta durante i viaggi tra Lazio e Campania.
La Necropoli di Via Brindisi ospita tre mausolei, un triclinio ed altri reperti.
La Piazza di Santa Maria.
Punta Marmolite.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 36.231 volte.

Scegli la lingua

italiano

english