Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Veneto Costa Veneta Jesolo

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Jesolo

Descrizione

Il toponimo deriva dal latino "equus" ("città dei cavalli", in quanto anticamente i Paleoveneti, i primi abitanti della zona, erano dediti all'allevamento di questi nobili animali).
Comune in provincia di Venezia, situato sulla costa adriatica, Jesolo si estende su un'area pianeggiante, bagnata dal Piave e dal Sile. È una nota località balneare che attira ogni anno numerosi turisti grazie alla presenza di una spiaggia sabbiosa lunga circa 15 chilometri e di adeguate e moderne strutture ricettive. L'abitato è composto da due parti distinte: il centro storico ed il Lido di Jesolo, che si sviluppa lungo la costa.
L'area su cui sorge Jesolo originariamente era l'isola maggiore situata in una laguna nella quale erano presenti anche altre isole abitate dai Paleoveneti. Questa popolazione ottenne l'aiuto dei Romani contro i Galli concedendo loro di colonizzare la zona. Gli alleati suddivisero il territorio in centurie, provvidero alla bonifica dei terreni e costruirono infrastrutture. Caduta Roma, la pianura fu invasa dai Barbari e gli abitanti trovarono rifugio sulle isole lagunari. Jesolo ebbe modo di svilupparsi e di crescere molto soprattutto grazie ai commerci. Divenne sede vescovile, ma, l'invasione da parte dei Franchi ed altri eventi sfortunati contribuirono al progressivo decadimento della città fino a portare al suo spopolamento sul finire del Quattrocento. Tempo dopo un nobile veneziano fece edificare una chiesa attorno alla quale si venne a costituire un villaggio denominato Cavazuccherina che divenne comune solo nel XIX secolo. Successero gli Austriaci ed i funesti eventi legati al Primo Conflitto Mondiale. Nel 1930 il centro riassunse l'antico nome di Jesolo.
Da vedere:
La chiesa parrocchiale, risalente al 1925, è un edificio ispirato allo stile romanico con evidenti influssi bizantini. La facciata si articola su due livelli, quello inferiore presenta un maestoso portale evidenziato dallo stacco cromatico e da una grande lunetta ed ai lati due coppie di archi ciechi. Su quello superiore, ai lati, si aprono due finestre ogivali ed al centro un rosone. Il campanile squadrato si trova in posizione laterale e retrostante.
La Laguna del Mort, luogo di grande interesse naturalistico formatasi a causa dello straripamento del Piave. Lo specchio d'acqua dal basso fondale e ricco di peschi è luogo di sosta di molte specie di uccelli ed habitat naturale per numerosi tipi di piante.
La mostra archeologica permanente allestita presso la sede del Comune.
L'area archeologica Antiche Mura conserva i resti della chiesa di San Mauro e della cattedrale di Santa Maria. Di quest'ultima, edificata su una preesistente chiesa risalente al VI secolo, sono visibili la base del campanile, il pavimento e parte di una parete.
Il Museo Civico di storia naturale
Torre Caligo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 32.026 volte.

Scegli la lingua

italiano

english