Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Campania Benevento e dintorni Guardia Sanframondi

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Guardia Sanframondi

  • Terre Stregate azienda olivinicola

    "Terre Stregate" da sempre riconosciuta come una delle più note e rinomate aziende olio vinicole presenti sul territorio Beneventano, oggi si veste di una nuova realtà aziendale. A fare da capolino nell'azienda è la collocazione della nuova sede in contrada...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Guardia Sanframondi

Descrizione

Caratteristico borgo medievale della provincia di Benevento, Guardia Sanframondi è situato sul pendio di un'elevata collina, coperta da uliveti e vigneti.
L'area fu interessata da insediamenti umani sin dai tempi più antichi, come rilevano ritrovamenti risalenti sin dal Paleolitico; in epoca successiva è possibile che possa essere stato un avamposto militare sannita o romano, per la sua posizione strategica. Il toponimo deriverebbe dalla famiglia francese dei Sanframondo che nel XII secolo ebbe in feudo Cerreto ed altri comuni limitrofi, tra cui anche Guardia.
L'attuale abitato fu costruito attorno al castello, fatto edificare nel 1139 dal normanno Raone, capostipite della famiglia Sanframondo; successivamente il feudo passò ai Della Marra per tornare quindi ai Sanframondo fino al 1483, poi alla famiglia Carafa che lo possedette fino all'eversione della feudalità nel 1806.

Siti di interesse:
- il centro storico, dal tipico aspetto medievale, uno dei più suggestivi di tutta l'area sannitica, ha purtroppo subito notevoli danni in seguito al terremoto del 1980;
- il castello, fatto edificare nel 1139 dal normanno Raone di Sanframondo, è stato recentemente restaurato ma mantiene intatto tutto il fascino della sua maestosità. E' oggi il fulcro della vita culturale del paese.
- le 4 porte di accesso alla città (Porta Francesca, Porta dell'Olmo, Porta Di Santo, Porta Ratella);
- il santuario dell'Assunta (XVII secolo), in stile barocco, ha una facciata semplice e modesta mentre, all'interno è ricco di pregevoli stucchi. E' a tre navate, a croce latina con transetto;
- la Chiesa dell'Annunciata - Ave Gratia Plena, risalente al XV secolo ma rimaneggiata in stile barocco, conserva un pregevole soffitto intagliato e dorato. Attualmente non è visitabile e tutti i dipinti, alcuni del Di Matteis, sono custoditi presso il Santuario dell'Assunta. La torre campanaria in pietra ha una piccola cupola ricoperta da maioliche mentre, alla base, sculture medievali.
- la Chiesa di San Sebastiano, fatta edificare nel XVI secolo, fu successivamente rimaneggiata in stile barocco; all'interno sono conservati dipinti del Di Matteis ed altri artisti napoletani;
- la Chiesa di San Rocco, a pianta ottagonale, fu fatto edificare nel 1515 come ringraziamento per la fine dell'epidemia di peste che colpì la città. Attualmente non è visitabile per i danni subiti durante il terremoto del 1980.
- il Convento di San Francesco, in stato di abbandono, fu fatto erigere nel XVII secolo;
- la Chiesa di San Leonardo, risalente al 1523, anch'essa in stato di abbandono;
- i numerosi palazzi nobiliari;
- i lavatoi pubblici e le fontane;
- l'oasi faunistica di Monte Ciesco;
- il Museo del Vino;
- il Museo Civico.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 40.925 volte.

Scegli la lingua

italiano

english