Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Trentino Alto Adige Folgaria, Lavarone, Luserna Folgaria

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Folgaria

Descrizione

Folgaria (Folgrait in cimbro, Vielgereuth in tedesco) è una delle comunità più antiche del Trentino, situata sull'altopiano omonimo delle Prealpi trentine, alle falde meridionali del Monte Cornetto, sulla sponda destra del Rio Cavallo. E' la meta ideale non solo degli appassionati di sport invernali, grazie agli oltre 53Km di piste ed ai 9 impianti di risalita (Skitour dei Forti), ma anche per gli amanti delle lunghe passeggiate all'aria aperta, del trekking e dell'escursionismo.
Tutt'oggi Folgaria si fregia del titolo di "Magnifica Comunità", definizione storica che si rifà al Medioevo, allorché la Comunità giurò assoluta fedeltà all'Imperatore d'Austria in cambio di completa autonomia amministrativa e indipendenza politica, un privilegio che tra il XV ed il XVIII secolo la Comunità difese strenuamente dai tentativi di assoggettamento perpetrati dai feudatari di Castel Beseno
Già nel XII secolo le popolazioni che abitavano l'altopiano della Folgaria godevano di autonomia amministrativa; a partire da quel periodo il principe vescovo di Trento favorì l'insediamento in loco di genti tedesco-cimbri, al fine di favorire la colonizzazione e la coltura delle montagne folgaretane. Nel XV secolo la tedeschizzazione dell'area era completa e fino al XIX secolo a Folgaria si è parlato comunemente il cimbro, l'antico dialetto tedesco.
A partire dal 1866 e soprattutto a ridosso della Prima Guerra Mondiale, l'altopiano della Folgaria fu interessato da un'intensa fortificazione, per impedire che truppe italiane potessero facilmente raggiungere Trento. Molti di questi fortilizi austriaci sono tutt'ora visibili.
Siti di interesse:
- lo splendido borgo di Guardia, una galleria d'arte en plein air, grazie ai muri decorati delle abitazioni;
- la Chiesa di San Valentino, risalente al XV secolo, con pregevoli affreschi cinque-seicenteschi di autore ignoto. E' affiancata da un campanile del XVIII secolo.
- il Santuario della Madonna delle Grazie, risalente al XVI secolo ed ampliato nei secoli successivi;
- la cascata dell'Hofentòl;
- lo Ski Tour dei Forti;
- il Forte Belvedere, sull'altopiano di Lavarone;
- il Forte Sommo;
- il Forte Cherle;
- il Forte Dosso delle Somme.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 16.507 volte.

Scegli la lingua

italiano

english