Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Lombardia Riviera del Garda Lombardo Calvagese della Riviera

Strutture

I più visitati in Calvagese della Riviera

  • La Torre Vini Lombardia

    L'Azienda Agricola La Torre prende la sua denominazione da un antico torrione posto nelle vicinaze, a baluardo sul fiume Chiese. La fattoria è costituita da due fabbricati contigui, di cui uno, la parte colonica, risale al XVII secolo, mentre l'altro,...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Calvagese della Riviera

Descrizione

Comune della provincia di Brescia, situato su di un'altura a sinistra del fiume Chiese, nella zona morenica nord occidentale del Benaco, da cui è possibile godere di una splendida vista sul Lago di Garda, è composto dal capoluogo (Calvagese) e dalle frazioni di Mocasina e Carzago, quest'ultimo comune autonomo sino al 1927.
Abitata sin dal periodo romano, come testimoniano i ritrovamenti di alcune ville, intorno all'anno Mille furono edificati dei castelli per difendere la popolazione dagli attacchi degli Ungari. Del castello di Calvagese oramai restano solo pochi ruderi, mentre del castello di Carzago sono ancora ben visibili quattro torri rotonde, mantre il maschio sovrastante l'ingresso, è stato trasformato in campanile nel corso del Cinquecento.
Secondo alcuni studiosi il toponimo deriverebbe da "Calvasius", con riferimento al proprietario di un fondo.
La Parrocchiale di San Pietro in Antiochia ha origini trecentesche ma è stata completamente rimaneggiata nel 1742. All'interno sono conservati affreschi del Quattrocento e del Cinquecento, una "Madonna con Bambino" di Girolamo Romanino, la "Deposizione" di Zenon Veronese e tele di scuola veneta.
Interessante è anche la Parrocchiale di San Lorenzo, realizzata nel Settecento su progetto del Marchetti, a fianco dell'antica chiesetta, di cui restano un capitello ed il portale. All'interno sono conservati dipinti del Gallina e del Cossali, oltre ad una pala d'altare di Paolo da Caylina il Giovane.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 29.530 volte.

Scegli la lingua

italiano

english