Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Ceramiche Casola

    Ceramiche Casola

    ceramica positanese, piatti, vasi, oggetti in ceramica, pietra lavica smaltata, Costiera Amalfitana, Scala, Positano

  • Abano Ritz Hotel & SPA Veneto

    Abano Ritz Hotel & SPA Veneto

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Centro Benessere Beauty Club Abano Terme Padova Veneto Italia

  • Hotel Villa Ducale Taormina

    Hotel Villa Ducale Taormina

    Ospitalità di Charme Albergo 4 Stelle Camere e Colazione Boutique Hotel Taormina Sicilia Italia

  • Hotel Accademia Trento

    Hotel Accademia Trento

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Ristorante Trento Trentino Alto Adige Sud Tirolo Italia

  • Hotel Pietra di Luna Maiori

    Hotel Pietra di Luna Maiori

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Centro Congressi Piscine Maiori Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Sorrento Amalfi Salerno...

tu sei qui: Home Calabria Reggio Calabria ed Aspromonte Bova

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Bova

Descrizione

Arroccato sulle pendici di un colle che si innalza per oltre 800 metri s.l.m., il borgo di Bova, in provincia di Reggio Calabria, fu interessato da insediamenti umani sin dalle epoche più remote, come rivelano le armi in silice di epoca Neolitica, le schegge di ossidiana ed i frammenti di vasi risalenti alla prima fase della colonizzazione greca dell'Italia meridionale. A partire dal IX secolo d.C. fu oggetto delle continue piraterie saracene e questo determinò il costituirsi del paese nell'entroterra. Passò, quindi, sotto il dominio normanno che gli concesse terre e privilegi nel 1094, accrescendoli nel secolo successivo. Nel 1195 Enrico IV donò la contea di Bova all'arcivescovo di Reggio Calabria, Guglielmo II. Sede vescovile fino al 1986, mantenne il rito greco fino al 1573.
Siti di interesse:
- la Cattedrale di Santa Maria dell'Isodia, situata nella parte alta del borgo, su una preesistente chiesa del IX secolo. L'antica chiesa fu ingrandita ad opera del vescovo Martino Megali, mentre tra il XVI ed il XX secolo avvennero ulteriori rifacimenti, anche in seguito alle calamità naturali che si abbatterono sulla regione. L'impianto attuale mostra una pianta basilicale a tre navate divise da arcate e conserva un'immagine marmorea del 1584 con la Madonna della Presentazione, anche detta Isodia, attribuita a Rinaldo Bonanno. Le corone d'argento, situate sul capo della Madre e del Bambino, sono opera di artisti messinesi del Seicento.
- i resti del castello medievale, situato alle spalle della Cattedrale, già esistente intorno all'anno Mille, con due torri cilindriche;
- il Santuario di San Leo, riedificato dopo il terremoto del 1783 sui resti di un preesistente edificio del XVII secolo. All'interno è possibile ammirare un settecentesco altare maggiore di fattura messinese, il busto argenteo del Santo, sempre di fattura messinese, poggiante su un'urna d'argento di scuola napoletana.
- Palazzo Marzano, affacciato sulla piazza in corrispondenza del Municipio, cui era annessa la cappella dell'Immacolata. Risalente alla metà del XVII secolo, è stata aperta al culto fino al 1969 ed ora sconsacrata. E' a navata unica e conserva un bel portale settecentesco con lo stemma della famiglia Marzano.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 22.148 volte.

Scegli la lingua

italiano

english