Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Trentino Alto Adige Alta Badia San Martino in Badia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

San Martino in Badia

Descrizione

San Martino in Badia (Sankt Martin in Thurn in tedesco, San Martin de Tor in ladino, unitamente alle frazioni di Antermoia (Antermëia in tedesco, Untermoi in ladino) e Longiarù (Lungiarü in tedesco, Campill in ladino), è un comune della provincia di Bolzano, in Val Badia, circondato dallo stupendo paesaggio delle Dolomiti. Verdi vallate, cime innevate, natura incontaminata e fitti boschi fanno da cornice ad un'atmosfera magica e rilassante.
Il toponimo è documentato per la prima volta nel 1260.
Con la fine del potere temporale esercitato dal vescovo di Bressanone, nel 1803 l'amministrazione della giustizia e della vita pubblica passò alla monarchia austro-ungarica ed i paesi che sino ad allora erano compresi nel Giudizio di Tor (San Martin con Picolin, Lungiarü, Antermëia e Rina) vennero inclusi in un unico comune. Nel 1854 Lungiarü e Rina vennero separati da San Martin per formare ognuno un comune a parte. Dopo la Prima Guerra Mondiale i due comuni di San Martin e Lungiarü passarono, assieme ad altri territori, al Regno d'Italia. Nel 1930 Lungiarü venne aggregato assieme con La Valle a San Martino in Badia, ed il paese di Rina a Marebbe. Mentre La Valle andó a formare nell'anno 1965 un comune autonomo, Lungiarü rimase aggregato al Comune di San Martino in Badia.
Siti di interesse:
- il Castello di San Martino in Turn, menzionato per la prima volta nel 1260 e parte integrante del principato di Bressanone fino al 1803; nel 1808 fu acquistato da due famiglie locali che lo cedettro, nel 1998, alla Provincia Autonoma di Bolzano, per adibirlo a Museo Etnografico Ladino.
- la Valle dei Mulini a Longiarù, con circa 30 mulini ad acqua, alcuni dei quali ancora perfettamente funzionanti;
- i bagni rustici di Valdander, nella frazione di Antermoia;
- il parco naturale di Puez/Odle.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 18.042 volte.

Scegli la lingua

italiano

english