Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Campania Vallo di Diano Padula

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Padula

Descrizione

La nascita di Padula si fa risalire al IX-X secolo quando la popolazione scampata alle devastazioni saracene, si stabilì su di una collina non molto elevata in grado di offrire un maggior collegamento con la via consolare. Il suo nome deriva molto probabilmente dalla sottostante palude che in passato copriva gran parte del territorio.
E' sede del più importante complesso monastico del Sud Italia, la Certosa di San Lorenzo; la maestosità di questo edificio, una vera e propria "città-convento" e l'esuberanza dei suoi decori, la rendono una visita assolutamente obbligatoria.
Fondata nel 1306, la Certosa rispetta la regola dell'ordine, che prevedeva la separazione fra gli alloggi dei monaci, disposti intorno ai chiostri, e gli spazi comuni, vicini alla chiesa. La chiesa di San Lorenzo è divisa in due zone da una parete. Nella prima, all'ingresso, sedevano i conversi, dalla parte prossima al presbiterio sedevano i monaci di clausura. Due sono anche i cori. Singolare è l'antica cucina, dove domina la grande cappa della fornace centrale, e alla quale sono collegate la cantine e il frantoio.
Vero gioiello del convento è l'Appartamento del priore, composto da dieci stanze che affacciano su uno splendido giardino. La Biblioteca ha uno stupendo pavimento maiolicato. Impressionante il Chiostro grande, su cui affacciano le celle dei monaci.
Con quasi quindicimila metri quadrati di superficie, è tra i maggiori in Europa: i due livelli che lo costituiscono sono collegati da un grandioso Scalone ellittico a doppia rampa.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 49.586 volte.

Scegli la lingua

italiano

english