Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Hotel Giardino Eden Ischia

    Hotel Giardino Eden Ischia

    Ospitalità di Mare Resort esclusivo Ristorante Piscine Isola di Ischia Golfo di Napoli Campania Italia

  • Ristorante Eolo Amalfi

    Ristorante Eolo Amalfi

    Gastronomia Gourmet Piatti Tipici Amalfi Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

  • Amalfi Exclusive Transfers - Contaldo Tour

    Amalfi Exclusive Transfers - Contaldo Tour

    trasferimenti, transfer, tour, excursion, escursioni, noleggio con conducente, NCC, Costiera Amalfitana, Amalfi Coast, Costa d'Amalfi,...

  • L'Arabesco Amalfi

    L'Arabesco Amalfi

    Bed and Breakfast di Charme, ospitalità in camera e colazione con panorama mozzafiato sulla Costiera Amalfitana a Pogerola di...

  • Hotel Villa Al Rifugio

    Hotel Villa Al Rifugio

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Ristorante Cerimonie Matrimoni Cava de Tirreni Costa di Amalfi Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Campania Ischia e Procida Forio d'Ischia Grappe Vini e Prodotti Tipici Casa D'Ambra Vini Campani

Strutture

I più visitati in Forio d'Ischia

  • Casa D'Ambra Vini Campani

    E' la storia di una piccola impresa meridionale divenuta azienda di fama internazionale grazie alla religiosa dedizione, alla passione sconfinata e al fiuto straordinario della famiglia D'Ambra. Il fondatore e' Francesco D'Ambra, ovvero Don Ciccio. Nato...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Casa D'Ambra Vini Campani

Produzione Vino Qualità Isola di Ischia Campania Italia

Contatti

Forio d'Ischia Via Mario D'Ambra, 16 +39 081 907 246 +39 081 908 190

Descrizione

E' la storia di una piccola impresa meridionale divenuta azienda di fama internazionale grazie alla religiosa dedizione, alla passione sconfinata e al fiuto straordinario della famiglia D'Ambra. Il fondatore e' Francesco D'Ambra, ovvero Don Ciccio. Nato nel 1863 da una famiglia di viticoltori locali si dedica fin da giovanissimo al commercio del vino di cui e' intenditore e fine estimatore. Il vino di Ischia e' apprezzato e consumato sul mercato della Napoli di fine secolo. Don Ciccio ha l'intuizione di aprire al pubblico, nella capitale partenopea, tre depositi con relativi spacci di vendita di vino nelle localita' piu' popolate e caratteristiche della citta': Chiaia, Mergellina, Posillipo. Gli affari prosperano e presto si fa strada il desiderio di avviare e sviluppare una grande azienda a Ischia. Il primo passo e' l'acquisto dell'antica Villa Garavini, che diventa cosi' la casa madre dell'azienda Francesco D'Ambra fu Agostino.

Del resto la posizione limitrofa al porto della nuova sede agevola l'attivita' commerciale della ditta. Nei fastosi saloni che un tempo ospitavano le feste in onore di Re Ferdinando IV di Borbone, vengono sistemate grandi botti di castagno e rovere. La vendita e' estesa ai maggiori mercati regionali per allargarsi poi verso l'estero. Ischia produce allora 250.000 ettolitri di vino.

Il porto e' animato da un continuo traffico di vinaccere (o varcelle), e motovelieri che caricano vino, per lo piu' bianco - custodito nei classici carrati di castagno da 700 litri - e destinato a grandi centri di smercio regionali come - Genova e Trieste o alla Francia e alla Germania, passando attraversano i relativi "punti franchi". E' il periodo d'oro del commercio vinicolo meridionale. A Francesco D'Ambra, divenuto caposaldo di quel tipo di commercio vinicolo, succedono nel 1952 i figli Mario, Michele, e Salvatore. La ditta Francesco D'Ambra si trasforma in D'Ambra Vini d'Ischia S.p.A. e inizia una serie di trasformazioni industriali che ne fanno oggi un'azienda vitivinicola modello.

Si vinificano e imbottigliano le uve pregiate biancolella, forastera e per'' e palummo; si acquistano vigneti nelle zone piu' rinomate dell'isola reimpiantando soltanto varieta' di pregio; si potenziano gli impianti di vinificazione e imbottigliamento; si costruisce infine un nuovo stabilimento enologico a Panza d'Ischia, una delle zone viticole piu' importanti dell'isola.

Fiore all'occhiello di Casa D'Ambra, il vigneto di Frassitelli e' situato a 500 mt sul livello del mare. Consacrato da Veronelli come uno dei "piu' belli al mondo" e meta di pellegrinaggi enogastronomici, il vigneto appartiene alla famiglia D'Ambra dal 1960. E fu proprio Veronelli a consigliarne la vinificazione separata. Da allora si e' giunti a uno dei primissimi esempi, forse il primo in assoluto, di applicazione pratica del concetto di Cru cioe' di vino prodotto esclusivamente da uve provenienti da una determinata vigna (in francese Cru) particolarmente vocata. Esempio di coltivazione eroica, il vigneto Frassitelli e' stato recentemente dotato di una monorotaia di acciaio che ha sostituito le strade interpoderali, permettendo cosi' di abbattere 400 ore di lavoro e sacrifici inauditi. Una persona di buona forza riusciva a portare solo dieci cassette al giorno, oggi grazie a questo sistema si e' arrivati a venti cassette in quindici minuti.

Casa D'Ambra acquista ogni anno circa 5000 quintali di uva da 150 viticoltori ischitani. I vigneti di proprieta' dell'azienda sono di quattro ettari in localita' Frassitelli, e un ettaro in localita' Montecorvo. Inoltre Casa D'Ambra ha in conduzione - assieme a viticoltori locali - 6 ettari nelle zone piu' vocate dell'isola. L'azienda punta decisamente sui vitigni locali: biancolella, forastera, uvarilla (bianchi) e il piedirosso e guarnaccia (rossi). Inoltre, a testimonianza di un'attenzione verso il miglioramento della qualita' delle uve e di omologazione delle vecchie varieta', e' stato istituito nel 1995 un campo sperimentale, una sorta di banca genetica per la ripresa delle varieta' scomparse, impiantato nella tenuta Frassitelli. Cosi' guarnaccia e guarnaccello, la coda cavallo e streppa rossa, rillottola e il don lunardo, e poi la catalanesca, l'uva romana, l'uva procidana, e l'uva coglionara, potranno tornare a vivere nel panorama viticolo ischitano.

La vendemmia inizia verso il 20 settembre e si protrae fino al 10 ottobre: in ragione delle differenze delle qualita' dei vigneti e della loro collocazione i periodi di maturazione variano, ma cio' non impedisce di ottenere vini equilibrati ogni anno. La raccolta delle uve e' manuale e - per garantirne l'integrita' - viene trasportata in piccole casse.

Le operazioni di produzione, dal vigneto all'imbottigliamento, sono seguite personalmente dall' enologo e attuale proprietario Andrea D'Ambra.

La cantina, un edificio incastonato in un anfiteatro naturale alle pendici del Monte Epomeo, si sviluppa su una superficie di 3500 mq. All'interno si articolano tutte le fasi della produzione: la vinificazione, la cantina con serbatoi di acciaio, le botti piccole e grandi per l'affinamento del vino rosso, l'imbottigliamento e il magazzino dei prodotti finiti. E' condizionata con temperatura ottimale dei vini. La capacita' lavorativa delle uve e' di 800 quintali al giorno per le bianche e 250 quintali per le rosse. La capacita' di cantina e' di 10.000 ettolitri in acciaio e 300 hl in legno. La linea di imbottigliamento consente una produzione oraria di 3000 bottiglie.

Mappa

La pagina web di questa struttura è stata visitata 25.605 volte.

Scegli la lingua

italiano

english