Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Residence dei due Porti Sanremo

    Residence dei due Porti Sanremo

    Ospitalità di Qualità Casa Vacanze Riviera dei Fiori Appartamenti Sanremo Liguria Italia

  • Acquamarine B&B Maiori

    Acquamarine B&B Maiori

    B&B a Maiori, B&B in Costiera Amalfitana, bed and breakfast a Maiori, bed and breakfast in Costiera Amalfitana, camera e colazione...

  • L'Arabesco Amalfi

    L'Arabesco Amalfi

    Bed and Breakfast di Charme, ospitalità in camera e colazione con panorama mozzafiato sulla Costiera Amalfitana a Pogerola di...

  • Duomo Caffè Ravello

    Duomo Caffè Ravello

    Ospitalità a Ravello, Lounge Bar, Colazione in Piazza Duomo, Aperitivo in Piazza a Ravello, Eventi e Matrimoni a Ravello in Costiera...

  • Riserva Privata San Settimio Marche

    Riserva Privata San Settimio Marche

    Ospitalità di Lusso e Charme Centro Benessere SPA Ristorante Beauty Center Centro congressi Scuola Fuoristrada Meeting Cerimonie...

tu sei qui: Home Primo Piano Ex Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

I più visitati in Italia

  • Villa Santa Croce Amalfi

    Come le curve sinuose di una donna mediterranea, che sa sorprendere e conquistare, rivelando a tratti la sua indole indomita e selvaggia, così la Costiera Amalfitana nasconde dentro di sé un'anima femminile e virile al tempo stesso, manifestandosi in...

  • Amalfi Coast Destination Tour

    La Costiera Amalfitana, terra di bellezze naturali, antiche tradizioni, arte, storia millenaria, cultura e gastronomia: un mix di esperienze sensoriali che rendono questa località unica al mondo. Se siete alla ricerca di un transfer o un tour privato...

  • Sunland Viaggi e Turismo Costa di Amalfi

    Sunland Viaggi e Turismo è sinonimo di garanzia grazie all'esperienza ultratrentennale nel settore ricettivo-alberghiero e dell'incoming in Costiera Amalfitana, Cilento, Penisola Sorrentina e Golfo di Napoli. La Sunland offre attività di ground handling...

  • Hotel Marina Riviera Amalfi

    il Marina Riviera è situato in una posizione centrale a pochi metri dalla spiaggia e gode di un panorama eccezionale. Le camere e le junior suites denotano un gusto molto raffinato, con mobili in stile, ceramiche pregiate ed un confort che comprende:...

  • Hotel Santa Caterina Amalfi

    Situato lungo la celebre costiera amalfitana, a pochi minuti dalla rinomata cittadina di Amalfi, il Santa Caterina gode di una visuale di incomparabile bellezza su tutta la Costa. La storia di questa residenza speciale è straordinaria come tutto ciò che...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ex Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

    da sinistra: dott. B.N. Zoccano, dott. A. Mainiero, prof. P. Vito, prof. O. Zecchino, arch. C. Giardino, prof. G. Cammarota, prof. E. Falcone

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

    Museo della Ceramica/Museum of Ceramics

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

    Museo della Ceramica/Museum of Ceramics

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

    Piazza di Ariano Irpino (AV)/Square in Ariano Irpino

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

  • x Olivis - I benefici dell'olio extravergine nella dieta mediterranea - Locali d'Autore

    Panorama/View

La X edizione della manifestazione "Ex Olivis", organizzata dall'associazione Elaion, che ha interessato i comuni di Ariano Irpino, Melito Irpino, Flumeri, Savignano Irpino e Taurasi, ha potuto quest'anno festeggiare un traguardo molto importante: il riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta (DOP) all'olio extravergine di oliva "Irpinia-Colline dell'Ufita" (il 14 gennaio 2010, infatti, sono scaduti i termini per la presentazione di osservazioni da parte degli altri Stati membri dell'UE).
A dare ancora più prestigio all'edizione di quest'anno di "Ex Olivis", ha contribuito, inoltre, la presenza della Giuria Nazionale del VIII Premio "Sirena D'Oro di Sorrento", impegnata nella pre-selezione degli oli DOP campani.
Domenica 24 gennaio 2010, presso la sala convegni del Museo della Ceramica di Ariano Irpino (AV) si è tenuto l'incontro dal titolo "I benefici dell'olio extravergine di oliva di oliva nella dieta mediterranea", moderato dall'architetto Carlo Giardino. Dopo i saluti di rito del prof. Ortensio Zecchino, Presidente del Centro di Ricerche BIOGEM, del dott. Bartolomeo Nicola Zoccano, sindaco di Greci (in sostituzione del prof. Oreste Ciasullo, Presidente della Comunità Montana dell'Ufita) e del dott. Antonio Mainiero, sindaco di Ariano Irpino, il prof. Ezio Falcone, storico della cucina mediterranea nonché Presidente del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, partendo dalla "piacevolezza di un filo d'olio extravergine su una fetta di pane", ha illustrato con novizia di particolari la storia sia dell'ulivo che dell'olio, i cui effetti salutari erano noti già ai popoli antichi che lo adoperavano non solo come condimento, ma anche nella cosmesi, in medicina e per l'illuminazione. Con un brillante excursus storico ha spiegato alla platea presente come la coltivazione dell'ulivo, nato secondo la tradizione ebraica da un seme caduto dal cielo sulla tomba di Abramo, fu introdotta in Italia dai Greci, quanto fosse apprezzato dai Romani che - come ci conferma Columella - distribuivano gratuitamente ai meno abbienti; le nuove tecniche di coltivazione, concimazione e molitura introdotte dagli Arabi che diffusero la coltivazione dell'ulivo anche in Spagna. Paolo da Certaldo, nel XIV secolo, adoperava il prezioso liquido color oro come strumento di misurazione della ricchezza di una famiglia, raccomandando di avere una dispensa pena di frumento ed olio per almeno due anni.
A seguire l'intervento del prof. Giancarlo Cammarota, Ricercatore dell'Istituto di Scienze dell'Alimentazione presso il CNR di Avellino, che si è invece soffermato sugli aspetti più tecnici del prodotto finito (composizione chimica, acidità, punto di fumo, attributi sensoriali), esaltando il maggior equilibrio dell'olio extravergine di oliva rispetto agli altri grassi di origine sia vegetale che animale, in quanto apporta una quantità di acidi grassi pari a quella normalmente presente nell'organismo umano. Infine una panoramica sugli innumerevoli benefici dell'olio che, oltre a rendere la portata più appetibile, ne facilita la digeribilità, svolgendo un effetto protettivo sulle arterie, sul fegato, sullo stomaco e sulla mucosa gastrica; in più la presenza di polifenoli e tocofenoli conferisce a questo alimento un ruolo importante nell'attività anti-ossidante ed anti-radicalica, limitando l'invecchiamento cellulare.
A conclusione del convegno, l'intervento del prof. Pasquale Vito, vice direttore scientifico del Centro di Ricerche BIOGEM, che ha puntato l'attenzione sull'importanza di tutelare la variabilità delle risorse genetiche, evitando che il fenomeno della globalizzazione porti alla definitiva scomparsa di specie vegetali autoctone. Sarà stato un caso, ma la varietà della Ravece ha raggiunto l'importante traguardo del DOP proprio nell'anno della variabilità genetica.
Le colline dell'Irpinia, ed in particolare quelle dell'Ufita, della Baronia e del Calore da sempre producono olii di eccellenza; tra questi si distingue quello prodotto dalla cultivar Ravece, caratterizzato da proprietà organolettiche di gran pregio. E' di colore verde, se giovane, fino al giallo paglierino, di varia intensità. All'olfatto si presenta fruttato, con piacevoli note erbacee e netti sentori di pomodoro; all'assaggio è armonico, con gradevoli e, talora, intense sensazioni di amaro e piccante. L'olio extravergine "Irpinia - Colline dell'Ufita" si ottiene solo da varietà autoctone e tradizionali, prima tra tutte la Ravece, che deve contribuire per non meno del 60%; l'Ogliarola in misura non superiore al 40% e possono concorrere in misura non superiore al 10% le seguenti varietà locali: Marinese, Olivella, Ruveia, Vigna della Corte, Leccino e Frantoio. L'acidità non può superare il valore di 0,50%.
L'ottenimento della DOP per l'olio extravergine di oliva "Irpinia - Colline dell'Ufita"è sicuramente un traguardo importante, ma anche un punto di partenza per lo sviluppo e la valorizzazione di un prodotto di eccellenza che merita di essere conosciuto ed apprezzato non solo sul mercato nazionale, ma anche su quello internazionale.

Mariarosaria Pisacane

Scegli la lingua

italiano

english