Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Primo Piano La Grotta Gigante

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

I più visitati in Italia

  • Villa Santa Croce Amalfi

    Come le curve sinuose di una donna mediterranea, che sa sorprendere e conquistare, rivelando a tratti la sua indole indomita e selvaggia, così la Costiera Amalfitana nasconde dentro di sé un'anima femminile e virile al tempo stesso, manifestandosi in...

  • Hotel Marina Riviera Amalfi

    il Marina Riviera è situato in una posizione centrale a pochi metri dalla spiaggia e gode di un panorama eccezionale. Le camere e le junior suites denotano un gusto molto raffinato, con mobili in stile, ceramiche pregiate ed un confort che comprende:...

  • Villa Maria Agriturismo Minori

    L'Agriturismo Villa Maria è situato in uno dei punti più panoramici di Minori, aggrappato al ripido crinale della collina, interamente coltivata a limoni, che domina la vallata del grazioso paesino della Costiera Amalfitana. L'antica Reghinna Minor fu,...

  • Villa Lara Amalfi

    Nel cuore del centro storico di Amalfi, lungo la strada che conduce alle antiche cartiere che producevano, un tempo, la rinomata carta a mano, uno dei vanti dell'Antica Repubblica Marinara, è situata Villa Lara, dimora patrizia di fine Ottocento, appartenuta...

  • Hotel Villa Maria Ravello

    Di proprietà della famiglia Palumbo, l'Albergo Villa Maria, offre ai suoi ospiti la romantica atmosfera dell'incantevole Ravello. E' situato in una posizione centralissima, in pieno centro storico, tra Villa Rufolo, la piazza principale e Villa Cimbrone....

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

La Grotta Gigante

Storia
La Grotta Gigante venne parzialmente esplorata, per la prima volta, nel 1840 da Antonio Federico Lindner nel corso delle ricerche volte a reperire le acque del fiume sotterraneo Timavo da utilizzare per l'acquedotto di trieste. L'attuale ingresso venne allargato nel 1904 e, dopo alcuni anni di lavoro effettuato dal Club Touristi Triestini (all'epoca proprietari) per attrezzare il percorso di visita, la Grotta venne aperta al pubblico nel 1908. Dal 1922 la Società Alpina delle Giulie, la sezione di Trieste del Clup alpino italiano, è proprietaria della Grotta Gigante, la cui gestione è stata affidata al proprio gruppo speleologico, la Commissione Grotte Eugenio Boegan.

Geologia e Topografia
La Grotta Gigante si apre nei calcari cretacei che affiorano su gran parte del settore centro-settentrionale del carso classico triestino e rappresentano il litotipo in cui i fenomeni carsici, sia epigei che ipogei, sono particolarmente sviluppati. La Grotta Gigante si compone di una grande sala centrale ( tra i più grandi saloni turistici a livello internazionale) del volume di mc. 365.000, con una lunghezza massima di metri 167,60 ed una larghezza massima di metri 76,30. L'altezza della sala grande-Dom è di metri 98,50; la profondità massima del tratto turistico è di metri 113,50 (le misure topografiche sono state effettuate con tecnologia laser scanner).

La visita
La visita della Grotta gigante è sempre guidata e viene effettuata in circa un'ora. la temperatura all'interno della grotta è di 11°C costanti per tutto l'arco dell'anno. Il sicuro percorso turistico è realizzato a misura d'uomo e prevede la discesa di cinquecento gradini e la risalita di altrettanti lungo il sentiero carlo Finocchiaro, che permette di risalire fino alla volta della Grande Sala (Dom) dalla quale poi si ritorna in superficie. Durante la visita è possibile ammirare le innumerevoli formazioni calcitiche (stalattiti, stalagmiti e colate) che adornano la Grotta. Tra le più interessanti citiamo: la Palma, alta sette metri, e la Colonna Ruggero, alta dodici metri e con un diametro di sette. presso la Sala Multimediale, annessa al centro Accoglienza visitatori, grazie alla nuova scansione della Grotta Gigante, realizzata con tecnologia laser scanner, è possibile effettuare per i diversamente abili o con particolari problemi di deambulazione, la visita virtuale, interattiva, della Grotta.

www.grottagigante.it
info@grottagigante.it

Scegli la lingua

italiano

english