Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Primo Piano Festa di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori.

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

I più visitati in Italia

  • Villa Santa Croce Amalfi

    Come le curve sinuose di una donna mediterranea, che sa sorprendere e conquistare, rivelando a tratti la sua indole indomita e selvaggia, così la Costiera Amalfitana nasconde dentro di sé un'anima femminile e virile al tempo stesso, manifestandosi in...

  • Villa Maria Agriturismo Minori

    L'Agriturismo Villa Maria è situato in uno dei punti più panoramici di Minori, aggrappato al ripido crinale della collina, interamente coltivata a limoni, che domina la vallata del grazioso paesino della Costiera Amalfitana. L'antica Reghinna Minor fu,...

  • Villa Lara Amalfi

    Nel cuore del centro storico di Amalfi, lungo la strada che conduce alle antiche cartiere che producevano, un tempo, la rinomata carta a mano, uno dei vanti dell'Antica Repubblica Marinara, è situata Villa Lara, dimora patrizia di fine Ottocento, appartenuta...

  • La Conca del Sogno Nerano

    Una conca scavata nella roccia che scivola lentamente verso un mare dal colore turchese intenso, lo sguardo che spazia dall'isola di Capri con i suoi faraglioni agli isolotti dei Li Galli: questa è la cornice che racchiude il ristorante "La Conca del...

  • Agriturismo Sant'Alfonso

    Immerso tra i profumi delle erbe spontanee ed i colori della macchia mediterranea, l'Agriturismo Sant'Alfonso è l'espressione di un rapporto armonico tra l'uomo e la natura. E' situato lontano dai rumori del traffico, su uno sperone roccioso che, dall'alto,...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Festa di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori.

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

    Vista/View from Botanico San Lazzaro

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

    Cappella dell'Addolorata/ Chapel of Madonna Addolorata

  • esta di Quartiere - Rione Casale dei Cicerali, Maiori. - Locali d'Autore

E' sicuramente uno dei rioni più antichi e pittoreschi di Maiori che da Piazza Citarella, in pieno centro cittadino, si incammina sempre più stretto e tortuoso verso il crinale della montagna, intervallato da cappelle (quella di San Nicola - XIV secolo - e quella dedicata alla Madonna Addolorata - XVIII secolo), edicole votive, crocifissi, ampi cortili, archi e scalini. E' una sorta di villaggio dalle sembianze "presepiali", sviluppatosi in altezza, sfruttando la naturale pendenza del declivio, in cui si respira un'atmosfera d'altri tempi.

Non esiste una toponomastica ufficiale delle strade e dei vicoli di Maiori, tuttavia, secondo alcuni studiosi locali, Casale dei Cicerali potrebbe derivare dal nome di un'ipotetica famiglia (de Ciceralis) che ivi dimorava. In ogni caso tutti, studiosi e non, sono d'accordo su un punto: da sempre, in nessun altro posto della Costiera Amalfitana, si prepara la pasta con i ceci buona come quella cucinata dalle massaie del rione. E c'è chi, facendo leva proprio sull'insolita assonanza tra il legume ed il Casale dei Cicerali, propone anche questa "golosa" alternativa a chi si domanda quale fosse l'origine del nome.
Sono oramai più di dieci anni che, nel primo weekend di Settembre, in questo scenario caratteristico e dal sapore familiare, si svolge la Festa di Quartiere. Tutto nacque dall'ingegno degli abitanti di realizzare una manifestazione che conciliasse la volontà di far conoscere le pietanze tipiche del luogo alla necessità di raccogliere fondi per ristrutturare la Cappella dell'Addolorata, che all'epoca versava in un preoccupante stato di degrado. Ebbene, anno dopo anno, l'atmosfera allegra e folkloristica, i piatti della tradizione campana ed i suggestivi scorci del rione hanno richiamato un numero sempre maggiore di curiosi, assicurando la buona riuscita della manifestazione.

Tutto inizia in quello che viene comunemente chiamato "il Casale di sopra", separato dal "Casale di sotto" dalla strada provinciale. E' opportuno precisare che, a differenza della maggior parte delle feste e delle sagre che si svolgono un po' ovunque, qui non esiste il catering: tutto è rigorosamente preparato dalle massaie del rione. Dopo un aperitivo si entra nel primo cortile sulla sinistra, oltrepassando un cancello verde in ferro, per provare l'appetitoso antipasto di "pizzell e sciurell", ossia bocconi fritti costituiti da un impasto di farina, lievito di birra e fiori di zucca. Si prosegue con un doppio primo: pasta e fagioli e l'immancabile pasta e ceci, entrambi serviti con un'abbondante dose di peperoncino piccante. Lungo la strada due stands di vino locale incoraggiano alla salita, premiata con un panino con salsiccia. Si giunge, quindi, ad un angiporto sormontato da un bel crocifisso ligneo, all'imbocco del sottopasso che conduce alla soprastante Cappella dell'Addolorata. Da qui prosegue il cammino lungo il fianco della montagna, tra terrazzamenti di limoni e piante di ulivo secolari, godendo dall'alto il panorama di Maiori e della Costa d'Amalfi. Altri stands ci propongono il tipico "o' per e o' muss", ossia il piede ed il muso del maiale, bolliti, tagliati a fettine sottili e macerati in succo di limone e sale, il fico d'india, dolci locali (dalla pastiera alla crostata di mele, dal dolce al limone al babà) e, per finire, un bicchierino di liquore, a scelta tra il limoncello, il finocchietto, il concerto ed il liquore di liquirizia.

A questo punto se non siete ancora stanchi potrete proseguire lungo il sentiero del quartiere Lazzaro, una strada panoramicissima, che costeggia la montagna e conduce fino alla Torre Normanna, passando per il Botanico San Lazzaro, un grazioso boutique hotel di prossima apertura.
Tipiche ballate locali, tamorre, mandolini e cantate "a fronn e' limon" (a squarciagola) rallegrano la serata e riempiono di gioia il cuore e gli occhi di chi, ammirando dall'alto il bagliore degli altri paesi della Costa e la luce fioca delle lampare che si incamminano per mare, abitando in questi luoghi si sente l'uomo più fortunato del mondo e trasmette la sua gioia, per osmosi, a chi, invece, è qui solo di passaggio.

Nulla è scontato: tutto dipende dall'inventiva degli uomini dell'organizzazione, che anno dopo anno, abbelliscono il casale rendendolo ancora più accogliente, e delle sapienti mani delle massaie, nel preparare pietanze che hanno basato il loro successo nel loro essere semplici e quotidiane.
Vi starete chiedendo come faccio a conoscere palmo per palmo tutto il rione e le emozioni che trasmette. Ancora non l'avete capito? Anche io abito in via Casale dei Cicerali!

Per chi è pratico con il napoletano, suggerisco di leggere lo scritto di un poeta maiorese, Peppino Di Lieto, dedicato proprio a quello che lui amorevolmente | chiama "'o velliculo 'e Maiori" (l'ombelico di Maiori).

Mariarosaria Pisacane
05/09/2009

Scegli la lingua

italiano

english