Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Calabria Reggio Calabria ed Aspromonte Villa San Giovanni

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Villa San Giovanni

Descrizione

Città della provincia di Reggio Calabria, contigua al capoluogo di regione, ed affacciata sul mar Tirreno, Villa San Giovanni rappresenta la naturale porta d'ingresso alla Calabria, per chi proviene dalla Sicilia. E', infatti, uno dei principali punti di imbarco per l'isola nonché un rinomato luogo di villeggiatura, oltre ad un fiorente porto peschereggio, dove viene praticata la pesca al pesce spada nelle acque dello Stretto di Messina.
La sua posizione strategica la rese molto ambita da tutte le popolazioni che, nel corso dei secoli, si sono avvicendate nel dominio del Mediterraneo.
Nota col nome di "Cenideo", quest'area fu abbondantemente trafficata sin dall'epoca magno-greca. Con i Romani divenne il "trajectum Siciliae" (passaggio per la Sicilia) e, dopo la caduta dell'Impero Romano, le popolazioni decisero di trovare rifugio nelle zone dell'entroterra per sfuggire alle continue incursioni saracene. Fu casale di Fiumara di Muro e di Catona. Un decisivo incremento demografico si registrò in seguito al terremoto del 1783, quando la popolazione di Fiumara si trasferì sulla costa. Divenne comune autonomo nel 1799 e nel 1927 fu inglobato nel territorio di Reggio Calabria ma riacquistò l'autonomia amministrativa pochi anni più tardi.
Siti di interesse:
- la Fontana Vecchia, il monumento più antico della città, fatta realizzare nel 1830, a breve distanza dalla dimora dei Caracciolo;
- la Chiesa dell'Immacolata, completamente ricostruita dopo il disastroso terremoto del 1908, in stile neoromanico, su progetto dell'architetto Pietro De Nava.
- la Chiesa della Madonna del Rosario, consacrata negli anni Sessanta del Novecento, dopo alterne vicende e tentativi di costruzione che, per circa un secolo, non riuscirono a portare a compimento l'edificio sacro.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 17.685 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

eventi

Scegli la lingua

italiano

english