Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Hotel Santa Caterina Amalfi

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Ristorante Piscina sul Mare Cerimonie Meeting Convegni Amalfi Costiera Amalfitana...

  • Grand Hotel Il Saraceno Amalfi

    Ospitalità di Charme Albergo 5 Stelle Eventi Matrimoni Amalfi Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Salerno Campania Italia

  • Borgo San Michele Costa d'Amalfi

    Ospitalità di Qualità Villa Esclusiva Amalfi Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Salerno Campania Italia

  • La Culla degli Angeli Costa di Amalfi

    Villa sul mare, ospitalità di Lusso e Charme in Villa esclusiva con Piscina, Solarium, Giardini, Costiera Amalfitana, Riviera...

  • Hotel Marina Riviera Amalfi

    Ospitalità di Charme Albergo 4 Stelle Superior Boutique Hotel Piscina Amalfi Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Toscana Grosseto - Maremma - Argentario Follonica

Strutture

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Follonica

Descrizione

Situata al centro del golfo omonimo, Follonica è una rinomata località balneare, il cui toponimo sembra derivi da “fulloni”, ossia i mantici utilizzati nelle fonderie.
Le prime notizie scritte risalgono al 1038, tuttavia durante recenti lavori sono stati riportati alla luce ritrovamenti archeologici Etruschi databili tra il VII ed il VI secolo a.C..
La sua storia è legata all’arte fusoria e soprattutto alla figura di Leopoldo II di Lorena, che volle che a Follonica sorgesse una grande fonderia.
Nel 1977, nell'antico complesso siderurgico dell'ILVA è stato allestito il Museo del Ferro e della Ghisa a testimonianza della lunga attività di lavorazione artistica del ferro. Al suo interno è possibile rivivere tutte le fasi della lavorazione del ferro e ammirare gli antichi macchinari impiegati per la suddetta lavorazione.
Anche nota con l’appellativo di “chiesa della ghisa”, la Chiesa di San Leopoldo fu progettata dagli architetti Alessandro Manetti e Carlo Reishammer tra il 1836 ed il 1838. E’ un edificio a croce latina di stampo neoclassico con pronao, rosone ed abside in ghisa. L'interno, a navata unica c on copertura a capanna e volta a crociera, presenta ancora una volta l'impiego della ghisa come materiale per gli arredi sacri: l a base del pulpito, la balaustra del presbiterio, i sostegni delle mense, l e colonne che sottolineano l'abside e gli splendidi candelabri ai lati dell'altare maggiore.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 39.223 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

Scegli la lingua

italiano

english